Il Ciclo dell'Eredità

(Christopher Paolini)

 

I Libri

 

Paolini ha iniziato a scrivere all'età di 15 anni, perchè è un appassionato di fantasy e ha voluto provare a cimentarsi lui stesso a scrivere un libro, che ora, a distanza di 10 anni, è diventato quello che molti conoscono: il Ciclo dell'Eredità.

Il Ciclo dell'Eredità inizialmente doveva essere formato da tre libri (e doveva chiamarsi "Trilogia dell'Eredità"). Durante la scrittura del terzo libro (che secondo alcuni doveva chiamarsi Empire), Paolini si è accorto che il libro stava diventando troppo lungo, perciò ha deciso di dividere il terzo libro in due: la prima parte è uscita con il titolo di "Brisingr", e la seconda è ancora in fase di scrittura.

Inoltre sono state pubblicate due guide: "Eragon's Guide to Alagaësia" scritta dall'autore del Ciclo, e "The Inheritance Almanac" scritto da Michael Macauley, un fan, che ha creato il sito shur'tugal.com.

 

I LibriBrisingrThe Inheritance AlmanacEragonEragon's Guide to AlagaesiaEldest

 

La Sintesi del Ciclo dell'Eredità

 

Il Ciclo narra delle avventure di Eragon, un semplice contadino sedicenne davanti al quale si schiude un uovo di drago. Poco dopo la schiusa dell'uovo -dal quale è uscita una dragonessa, Saphira - Eragon scappa e fa un lungo viaggio con Saphira e il cantastorie Brom per sfuggire al re Galbatorix, che vuole impossessarsi dell'uovo. Durante il il viaggio impara l'uso della magia e della spada; salva Arya -un' elfa- dallo spettro Durza, con l'aiuto di Murtagh; Brom muore, nel tentativo di difendere Eragon. I quattro raggiungono Tronjheim -la capitale dei Nani-, dove aiutano i Varden -umani che si oppongono a Galbatorix- e gli stessi nani a sconfiggere le truppe del monarca, uccidendo Durza, che però è riuscito a infliggergli una dolorosa ferita alla schiena. Dopo aver salvato Tronjheim, Eragon e Saphira partono con Arya, Saphira e Orik -un nano, suo fratello adottivo- verso Ellesmèra, la città degli elfi, dove Oromis e Glaedr -Cavaliere e Drago- li addestrano. Eragon subisce dei miracolosi cambiamenti nel corso della Celebrazione del Giuramento di Sangue, grazie ai quali assume delle peculiarità elfiche. Intanto i Varden e suo cugino Roran, insieme alla popolazione di Carvahall -città natale di Eragon-, minacciata dai soldati di Galbatorix e dai Ra'zac -creature al servizio di Galbatorix-, vanno nel Surda, un Paese che resiste al monarca. Eragon ritrova Roran sul campo di battaglia, dove si scontra con Murtagh, divenuto Cavaliere alle dipendenze del pazzo monarca. Eragon scopre anche che Murtagh è suo fratello e che suo padre è Morzan, un Cavaliere che ha aiutato il re. Finita la battaglia Roran chiede a suo cugino di aiutarlo a salvare la sua fidanzata, Katrina, dai Ra'zac. Eragon e Roran uccidono i Ra'zac e liberano Katrina, che pochi giorni dopo si sposa con Roran. In seguito Roran diventa un soldato Varden a tutti gli effetti, mentre Eragon riesce a far diventare Orik re dei Nani. Successivamente, Eragon e Saphira ritornano ad Ellesmèra dove viene fornita una nuova spada (che Eragon chiama "Brisingr") al Cavaliere; Eragon finisce l'addestramento e scopre che il suo vero padre è Brom e gli viene spiegato come Galbatorix sia così forte. Eragon aiuta i Varden a conquistare Feinster e con Arya uccide uno Spettro.