Il Ciclo dell'Eredità

(Christopher Paolini)

 

Quarto libro - Inheritance

 

 

Il "Quarto Libro", il cui titolo è "Inheritance", è il libro conclusivo del Ciclo dell'Eredità.

Secondo il comunicato della RandomHouse, casa editrice della serie, reso pubblico dal sito ufficiale shurtugal.com, il libro uscirà in America l' 8 Novembre 2011.

Le uniche cose che si sanno sono queste: Murtagh e Castigo avranno un ruolo più importante rispetto ai precedenti libri; verranno svelati tutti i punti sulla Profezia di Eragon; verrà approfondita l'origine dei Gatti Mannari; un capitolo si intitolerà "Brains"; il quarto capitolo si intitolerà "Re Gatto". (fonte: EragonItalia.it)

 

Libro precedente: Brisingr

 

 

Interviste/Newsletter

 

Domande a Paolini - parte 3
Clicca
qua per leggere l'articolo originale

 

Domende generali sul Ciclo dell'Eredità

Come hai scelto il colore dei tuoi Draghi? Sei partito con un certo colore in mente?
Eh. Bella domanda. Ho fatto Saphira blu, perché il blu è il mio colore preferito; infatti io sono parzialmente daltonico e vedo più sfumature di blu rispetto alle altre persone. E per Castigo e Glaedr… Se hai intenzione di avere dei Draghi nella tua storia sembra quasi obbligatorio avere un Drago rosso e uno d'oro da qualche parte, non credi?

Verrai nella mia città nel tuo prossimo tour di presentazione del libro?
Fondamentalmente, spetta alla Random House decidere dove andrò a fare il tour per il Quarto Libro.

Nel suo passato, Angela ha incontrato Galbatorix?
Probabilmente. Non si sa mai con Angela.

Ci sono delle correzioni che vorresti fare ai tuoi libri già pubblicati?
Ovviamente ci sono cose che vorrei cambiare, nei miei libri precedenti. Penso che ogni autore si senta in questo modo. E' parte del processo. Fiduciosamente, uno impara e migliora, e i suoi lavori futuri saranno migliori di quelli all'inizio della carriera.

Ci sono state delle scene o dei personaggi che non avevi in mente di mettere nei libri, che poi hai messo senza pensarci su troppo?
Molte scene non erano state pianificate. Molte di queste riguardano Angela l'erborista, per esempio.

Mi stavo chiedendo che lingua avesse ispirato l'Antica Lingua. Ho visto da qualche parte che le parole assomigliano all'Islandese, come: Lethrblaka che suona allo stesso modo dell'Islandese "leðurblaka", che significa pipistrello, thrysta ha lo stesso suono di "þrýsta", e hanno entrambi lo stesso significato.
Buono. Ho basato una buona parte dell'Antica Lingua sull'Antico Norreno, che penso abbia un gran suono e sentimento. Le altre lingue (Nani, Urgali e nomadi) le ho inventate partendo da zero.

Quando hai cominciato a scrivere i libri, avevi una chiara idea di come si sarebbero svolti?
Tutti gli autori lavorano differentemente. Alcuni mettono a posto la storia mentre scrivono. Altri, come me, pianificano la storia prima di entrarci dentro. Personalmente, lavoro meglio se so dove sto andando.

Da molti dei commenti di Nasuada nel terzo libro, si capisce che non le piace la magia. Dichiarerà illegale la magia? Sarà questo il motivo per cui Eragon dovrà lasciare la sua terra? Cosa faranno gli Elfi?
Penso che Nasuada abbia pienamente ragione a disprezzare la magia. Se vivessi in un posto dove altre persone possono manipolare me e il mondo che ci circonda con un incantesimo, anche a me non piacerebbero i maghi.

Cosa puoi dirci delle circostanze di quando Galbatorix ha ucciso il Cavaliere di Shruikan e ha preso il cucciolo? O lo tieni segreto, nel caso in cui ti piacerebbe scrivere un prequel al Ciclo?
Segreto.

Chi ha dato il nome a Shruikan, il suo Cavaliere originale o Galbatorix? Lo chiedo perché non so quanto tempo il Cavaliere originale è rimasto con il suo Drago prima che venne ucciso e perché Eragon ha impiegato un po' per dare un nome a Saphira. Come nota a lato, solitamente dopo quanto veniva dato un nome ai cuccioli di Drago? Subito dopo la schiusa? Quando il Drago era cresciuto abbastanza per dire sì o no?
E' stato Galbatorix a battezzare Shruikan. Normalmente, penso, un Drago sceglie il proprio nome quando è cresciuto abbastanza da capirne il significato. E non è impossibile che qualche Drago abbia cambiato il proprio nome durante i secoli.

C'è qualche particolare ragione per cui hai chiamato il Drago di Murtagh "Castigo" (ndt: in inglese "Thorn", spina)? Sembra strano, perché è una parola abbastanza comune, mentre con Saphira, Glaedr e Shruikan, cercandoli su Google, vedevo solo link inerenti il Ciclo dell'Eredità.
Sia Murtagh che Castigo sono arrabbiati con il mondo, perciò mi sembra giusto che abbiano dei nomi pieni di rabbia. Inoltre, tutti gli altri Draghi del Ciclo hanno nomi elfici/esoterici, ma questo non mi sembrava appropriato per Murtagh. Lui non è cresciuto parlando o sentendo l'Antica Lingua. Di conseguenza è improbabile che scegliesse un nome da essa.

All'incirca quanti Cavalieri c'erano all'epoca della Caduta? Me lo stavo chiedendo, perché se ce ne fossero stati tanti -e alcuni Draghi erano diventati molto grandi-, perché non ci sono molte ossa sul suolo di Alagaesia? Tutte quelle di cui ho sentito parlare sono quelle di Angela e del cadavere di Glaedr (anche se non ho idea di cosa precisamente sia accaduto al suo cadavere). Sono state tutte rubate e vendute dai ladri di tutta Alagaesia? Galbatorix e/o i Rinnegati le hanno riunite per qualche ragione, o semplicemente per irriverenza?
In realtà ho scritto una scena nella prima versione di Eldest nella quale Eragon e Saphira si fermavano presso le montagne al centro del Deserto di Hadarac, nel loro viaggio di ritorno da Ellesméra ai Varden. Là videro molte ossa dei Draghi che Galbatorix uccise. Comunque, a causa di problemi di tempo, ho finito con il tagliare quella scena… Sta' sicuro, ci sono molte ossa di Drago in alcune parti di Alagaesia.

Hai detto che Cavalieri di varie razze e generi si erano uniti ai Rinnegati, di propria volontà o costretti da Galbatorix, ma era sempre il Cavaliere che decideva? I Draghi li hanno semplicemente seguiti? Immagino che sia stato alquanto difficile per un umano convincere un Drago ad ammazzare quelli della propria specie. Cosa ci avrebbero guadagnato? Nota a fianco: hai mai trovato i nomi di tutti e tredici i Rinnegati?
Ho dato il nome a tutti i Rinnegati e potrei, come non potrei, metterli nel Quarto Libro. E per quanto riguardo se fu il Drago o il Cavaliere a decidere… Penso che fu una combinazione. I Rinnegati erano contorti/diabolici/affamati di potere/quello-che-vuoi. Visto che Drago e Cavaliere sono collegati, se uno comincia a diventare cattivo, lo diventerà anche l'altro. Quello che succede a uno ha effetti anche sull'altro.

Se Murtagh avesse giurato nell'Antica Lingua di non uccidere Eragon e poi, venendo imprigionato da Galbatorix, gli fosse stato ordinato -usando il suo Vero Nome- di uccidere Eragon, cosa sarebbe prevalso? Sarebbe stato dilaniato dalla magia?
Penso che gli sarebbe uscito fumo dalle orecchie e, dopo pochi secondi, la sua testa sarebbe esplosa.

Gli Spiriti hanno un posto che possono chiamare "casa", o errano per Alagaesia senza scopo? Ce ne sono molti (solo per sapere se, nel caso in cui un mago potesse evocare un numero tale di spiriti da poterli controllare, altri maghi verrebbero ostacolati nel controllare gli stessi spiriti)? Gli spiriti buoni o neutrali preferiscono separarsi da quelli più cattivi? Quando uno Spettro nasce e in seguito decide di riferirsi agli spiriti (ovvero a se stesso) come a un'unica persona, su cosa si basa la personalità degli spiriti? E' il male con l'aspetto umano della persona? O è un miscuglio delle personalità degli spiriti unite in un corpo?
La personalità di uno Spettro è un miscuglio delle personalità degli Spiriti che lo possiedono e di quella della persona posseduta. E per il resto della tua domanda sugli Spiriti… Sono una razza misteriosa in Alagaesia, e non si sa molto di loro. E' possibile che Eragon finirà con lo scoprire di più sulla loro natura, ma non lo rivelerei qui.

Quanti capi dei Cavalieri ci sono stati?
Ci sono stati piuttosto pochi capi dei Cavalieri, ma, dal momento che non sono molto importanti per la storia, non ho lavorato molto sulle loro storie.

I Draghi hanno delle tradizioni, leggende, miti o altri racconti? Se sì, ci hai pensato, e potresti narrarceli un giorno?
I Draghi non erano molto sviluppati in fatto di linguaggio e cultura prima di legarsi con gli Elfi, dal momento che preferivano comunicare con immagini pure ed emozioni. Dopo il patto, comunque, i Draghi hanno iniziato ad accumulare una sorta di miti e quello che dicevi tu.

Se qualcuno facesse rivivere il corpo di un Drago del quale esiste l'Eldunarì, potrebbe questo riprendere il controllo del corpo di nuovo, o sarebbe impossibile perché il collegamento è rotto?
Se il corpo è del tutto morto, allora no, sarebbe impossibile. Se il corpo fosse "parzialmente" morto (per citare "La storia fantastica"), allora, beh… forse. Dipenderebbe dall'abilità dei maghi coinvolti, come dall'abilità del Drago. Ricorda, non sai mai cosa può accadere vicino ad un Drago.

Il Vero Nome di un uccello è "Fethrblaka". Perciò, se volessi assoggettare un uccello alla mia volontà, potrei usare "fethrblaka" come un Vero Nome, o dovrei trovare il Vero Nome specifico di quell'esemplare?
Puoi usare "fethrblaka" come un nome generico per ordinare qualcosa a un uccello intorno a te, ma non ha lo stesso potere come il suo Vero Nome. Perciò, per esempio, se ordini ad un uccello di uccidersi, può rifiutarsi (anche se può succedere che lo faccia) se gli dai un ordine con un generico "fethrblaka". Usa il suo Vero Nome e l'uccello non avrà possibilità.

Qualcuno ha mai provato ad addomesticare i Fanghur, le creature simili ai Draghi nei monti Beor? Sospetto che almeno una persona abbia fatto un tentativo, forse dopo essere stato rifiutato da un Drago.
Probabilmente; e direi che hanno perso più di un arto

Perché Galbatorix non ha mai provato a controllare un Fanghur? Se può entrare nella mente di un Drago, può entrare anche in quella di un Fanghur. Sarebbe troppo una seccatura, non trarrebbe il profitto adeguato per la fatica?
Non gli importa dei Fanghur. Dal punto di vista di Galbatorix, i Fanghur sono solo pallide imitazioni dei Draghi.

E' stato affermato che Saphira vede il blu più intensamente degli altri colori. Tutti i Draghi vedono la propria tonalità più intensamente degli altri colori? Se così fosse, come vedrebbero i Draghi bianchi e quelli neri, in bianco e nero?
Uhm… non ci ho mai pensato. Sebbene ogni Drago sia differente e io non vorrei mai dire categoricamente cosa un Drago non può fare, direi che tutti i Draghi hanno all'incirca la stessa visione. Come ho già detto, sono un po' daltonico, e vedo più sfumature di blu delle altre persone. Così, ho dato a Saphira la stessa vista che ho io; il ciò significa che posso andare in giro a vantarmi di avere la vista di un Drago.

Perché Eragon non menziona agli altri personaggi eventi importanti, solo perché è confuso da questi? Ad esempio, perché non ha detto a nessuno che il Ra'Zac ha accennato a "il nome" che Galbatorix ha quasi scoperto? Anche se non avesse saputo cosa significava, magari qualcun altro sì; ma lui non lo ha detto a nessuno! E perché è scappato da Tenga?
Eragon scappò da Tenga perché… beh, ti piacerebbe essere nelle vicinanze di uno che ti potrebbe uccidere con una parola ben piazzata (o fuori posto)? Tenga potrebbe essere abile e potente, ma non penso che Eragon avrebbe appreso qualcosa di utile da lui senza passare molto tempo con Tenga, ottenendo la sua fiducia, e Eragon doveva tornare dai Varden il più in fretta possibile. Ho sempre pensato che Eragon avesse detto del Ra'Zac a Saphira, e forse anche ad Arya. Comunque non è una cosa sulla quale i personaggi avrebbero potuto far qualcosa, né sapevano esattamente di cosa avesse parlato il Ra'Zac; perciò sarebbe finita per essere una conversazione inutile. Inoltre, date tutte le cose che succedono intorno a Eragon, non penso che abbia passato molto tempo a preoccuparsi di quello.

Qualcuno potrebbe creare un incantesimo che uccida chiunque provi a manipolare una persona con il suo Vero Nome?
Mi piace cosa pensi della magia. Hai ragione, qualcuno potrebbe creare un incantesimo che avrebbe ucciso chiunque avesse usato l'Antica Lingua. Tuttavia, se quella persona fosse Eragon stesso? E se Eragon scoprisse il Vero Nome dell'Antica Lingua? Un tale incantesimo potrebbe facilmente finire per distruggere un amico o una alleato. Inoltre, se la persone che stai provando ad uccidere si trovasse dall'altra parte di Alagaesia, ucciderlo consumerebbe molta energia, uccidendo così il mago.

Teoria preferita?
Per la cronaca, la mia teoria favorita, tra quelle fatte dai fan, è che Angela l'erborista sia in realtà Galbatorix. Pensateci; ha perfettamente senso. Il problema è, se lei è veramente il re, Eragon non avrebbe possibilità contro di lei!

Se Angela fosse Galbatorix, perché non ha già ucciso Eragon?
SE Angela fosse Galbatorix, non pensi che non lo avrebbe rivelato al suo peggior nemico? Inoltre, se fosse Galbatorix (e non sto dicendo che lo è) , sarebbe così contorta e folle che io non oserei dire cosa avrebbe o no senso per lei. Potrebbe aver preso in giro Eragon per una sorta di perverso divertimento.

Hai basato la cultura degli Elfi su una specie di cultura dell'antica Cina? Se no, da dove hai preso l'idea?
Non ho basato la cultura degli Elfi, consapevolmente, su nessuna delle culture del mondo. Gli Elfi sono basati sulle mie idee su di loro e sui preconcetti degli Elfi. E naturalmente sono stato influenzato da molti scrittori fantasy di cui ho letto crescendo, Raymond E. Feist e Tad Williams, tra gli altri.

Hai detto che Galbatorix reclutò 13 Cavalieri, i Rinnegati, per aiutarlo ad eliminare l'Ordine dei Cavalieri. Alcuni Rinnegati morirono durante la Caduta, o sopravvissero tutti per poi morire dopo, come Brom?
Questa è una storia che dovrà aspettare un'altra volta.

Qual è stata la tua ispirazione per creare Murtagh? Hai sempre pensato di dargli il ruolo che ha adesso, il Cavaliere nemico?
Sì, ho immaginato Murtagh più o meno allo stesso modo fin dall'inizio. Comunque ci sono alcuni passi interessanti con lui, nel Quarto Libro.

A cosa ti sei ispirato per le spade dei Cavalieri? Le hai sempre immaginate così, o erano differenti nella tua idea iniziale?
Anche le spade dei Cavalieri sono state pressappoco così già dall'inizio.

Quanto sono duri gli Eldunarì? Sono come globi di vetro o un po' più duri?
Un Eldunarì è molto più duro di un pezzo di vetro. Sono più duri di ogni altra cosa, come il diamante. Tuttavia possono venir distrutti, se si usa sufficiente forza o la si applica con l'angolo giusto.

Quanto sarebbe grosso Castigo, se fosse cresciuto normalmente?
Castigo sarebbe stato più piccolo di Saphira, se Galbatorix non avesse interferito con la sua crescita. Comunque ha una corporatura un po' più grossa di quella di Saphira.

Apparentemente le spade dei Cavalieri sono fatte per non risentire di molte magie. Runhon conosce gli incantesimi che possono danneggiare le spade, e / o quelli di difesa presenti su di esse? Se sì, perché non ne ha parlato con Eragon e Oromis, che sapevano di dover combattere contro Murtagh, che brandiva Zar'Roc?
Rhunon è intelligente (e vecchia), ma nemmeno lei può anticipare gli incantesimi che Murtagh o Galbatorix, o chiunque altro, possa inventare. Quelli che conosceva, li ha contrastati come meglio ha potuto con gli incantesimi posti su Brisingr.

Il Gedwey Ignasia apparentemente si crea sulla prima mano che tocca il cucciolo di Drago. Ma cosa succede se il Cavaliere tocca il Drago con un'altra parte del corpo, come un gomito o un piede? Il Gedwey Ignasia apparirebbe lì o l'incantesimo funziona solo per le mani?
Il Gedwey Ignasia appare sulla parte del corpo con cui tocchi per la prima volta il Drago. Perciò sono sicuro che ci sia stato qualche povero Cavaliere che ha l'ovale d'argento in qualche parte del corpo terribilmente scomoda o imbarazzante.

Se dovessi comparare Alagaesia all'Europa, in che anno si svolgerebbero le vicende? (io direi tra il 1200 e il 1319, perché si parla di armature con le placche -inventate agli inizi del 13° sec- e la polvere da sparo non era stata ancora inventata -cosa successa nel 1319-).
E' impossibile scegliere un esatto tempo per Alagaesia, poiché le ogni razza ha un livello di sviluppo diverso. Anche tra gli umani, alcuni vivono quasi come dei trogloditi in alcune parti della Grande Dorsale, mentre quelli che abitano a Dras-Leona o Uru'baen sono molto più istruiti e "civilizzati".

Cosa farebbe un Drago se uccidesse accidentalmente il proprio Cavaliere?
Si sentirebbe molto male, non ho dubbi.

Hai affermato che è possibile mentire nell'Antica Lingua, se uno crede fermamente in quello che sta dicendo. Cosa ti ha spinto a creare questi "buchi" nell'Antica Lingua?
Cerco di essere interamente coerente con l'Antica Lingua. I "buchi" a cui ti stai riferendo mi sembrano conclusioni logiche venute fuori dalle regole base della magia che ho stabilito in Alagaesia.

Veramente gli Elfi (e i Cavalieri) vivono all'infinito?
Eccetto morte violenta, malattia o depressione pura, Elfi e Draghi teoricamente vivono per sempre. E abbiamo visto elfi che hanno più di mille anni. Rhunon, per esempio, è in vita da prima del patto tra Elfi e Draghi.

Cosa farebbe un Drago se il proprio Cavaliere avesse un'amnesia e dimenticasse l'esistenza del Drago?
Il Drago probabilmente farebbe una delle inspiegabili magie e guarirebbe il suo Cavaliere. Altrimenti, sono sicuro che il Drago si prenderebbe cura del suo Cavaliere.

Hai pensato di scrivere il Domia abr Wyrda?
Al momento, non ho immediati progetti di scrivere il Domia abr Wyrda, ma è qualcosa che un giorno potrei fare. Se lo farò, sarà scritto in prima persona, come nell'estratto pubblicato nell'edizione limitata di Eldest.

Prequel?
Potrei scrivere un prequel sulla storia dei Rinnegati, di Brom e dell'ascesa al potere di Galbatorix, ma prima devo concludere il Quarto Libro!
---
Non ho progetti immediati di scrivere un prequel, ma se lo farò, sarà una storia della vita di Brom o una ambientata nell'epoca dei Cavalieri.

Altri libri sul Ciclo dell'Eredità? Altri non su questo argomento?
Ci saranno molti altri libri. Molti non saranno ambientati in Alagaesia, alcuni potrebbero.

In uno dei libri, quando Galbatorix era perso nel "deserto" dopo aver perso Jarnunvosk, il suo primo Drago, il suo uso della magia è denominato "magia nera". E' lo stesso tipo di magia che utilizzano Durza e Varaug, o è qualcosa di completamente differente?
Sì, è la magia che potrebbe usare uno Spettro.

A questo punto della storia, Eragon sarebbe ancora sopraffatto da Galbatorix?
Alla fine del terzo libro, Eragon sarebbe ancora fortemente sconfitto da Galbatorix. Ricorda, Murtagh è più forte di Eragon (a causa degli Eldunarì), e Galbatorix è molte volte più forte di Murtagh.

Dove nella serie hai deviato più lontano rispetto ai tuoi piani originali?
Tutto quello riguardante Angela ed Elva; nessuna delle due era nel mio progetto originale. E neanche dividere l'ultimo libro in due parti separate era nei miei piani. E qualcosa riguardo al destino di Roran e Nasuada nell'ultimo libro, che è completamente differente da quello che avevo pianificato.

Se potessi cambiare una cosa dai libri, cosa sarebbe?
Beh, vorrei migliorare la loro qualità, ovviamente.

Da dove arriva l'idea degli Eldunarì?
Non saprei. E' con me dall'inizio di Eragon. Per qualche ragione, mi sono sempre trovato bene con questo concetto.

Perché i bambini tra gli Elfi sono così rari?
Perché gli Elfi vivono molto a lungo. Se avessero bambini frequentemente come gli umani, riempirebbero in breve tempo tutte le terre.

Incontreremo un villaggio Urgali?
Fino ad ora li abbiamo visti come soldati e abbiamo sentito le loro storie attraverso gli aneddoti di Nar Garzhvog. Non nel Quarto Libro, anche se è qualcosa che mi piacerebbe scrivere nei libri futuri.

E' possibile che un Drago, dopo che ha trasferito la propria coscienza nell'Eldunarì e il corpo è morto, muoia perché un mago ha preso troppa energia da lui? Se no, l'Eldunarì ricomincia solo il processo di "assorbimento" dell'energia dall'ambiente, finché non è di nuovo saturo?
E' sicuramente possibile uccidere un Drago in quel modo. Ogni creatura vivente in Alagaesia ha bisogno di una certa quantità di energia per sopravvivere. Se non ne ha più, muore. Se invece si prende solo una parte dell'energia del Drago, questo potrebbe "ricaricarsi" come hai detto.

Una nota sulle fan-fiction:
Siete certamente liberi di scrivere prequel o qualunque altra storia ambientata in Alagaesia. Comunque non potete venderle o ricavarne alcun profitto, proprio come non potete scrivere e pubblicare un libro su Topolino, perché la Disney possiede i diritti su quel personaggio.

In molti mondi fantasy, i metalli -o almeno certi tipi- conducono e/o amplificano la magia… Succede anche in Alagaesia? Per esempio, le armature di metallo si riscaldano di più di quelle normali con un fuoco magico; oppure, un cavo di metallo potrebbe ridurre lo sforzo prodotto da magie a grandi distanze?
A meno che siano alterati dalla magia, i metalli sono solo metalli in Alagaesia.

Vroengard è parte del continente di Alagaesia? (nella mappa non hai messo le profondità oceaniche, potrebbero essere in diverse placche…) Se non lo fosse, se Eragon andasse là, sarebbe come se lasciasse Alagaesia?
Interessante domanda. No comment.

Hai detto che tra altri libri ne hai pianificato uno ambientato in Alagaesia. Sarà ambientato prima o dopo il Ciclo? O durante, ma da un differente punto di vista, o con una storia che si svolge contemporaneamente?
Il Quinto Libro sarà ambientato dopo il Ciclo dell'Eredità, sarà un singolo libro e coinvolgerà sia personaggi vecchi che nuovi.

Hai mai modificato un libro a causa di qualcosa che un fan ha menzionato? Se sì, puoi darci alcuni esempi?
Ho solo fatto qualche piccolo ritocco a Eragon, Eldest e Brisingr da quando sono stati pubblicati, ma principalmente sono state correzioni di errori di battitura e perfezionamenti delle frasi nell'Antica Lingua, per renderla più coerente.

Domande sui combattimenti mentali: fino a quando sei completamente concentrato su una cosa (come l'amore di Roran per Katrina), nessuno può entrare nella tua mente? Se nessuno può farlo, perché Oromis ha parlato a Eragon mentalmente mentre questi si stava concentrando sul suo alluce, in Eldest? E' perché non stava entrando nella sua mente, ma gli stava solo mandando un messaggio?
(a): Sì. (b): Potrebbe funzionare. Ma uno potrebbe mantenere l'incantesimo solo per un certo periodo di tempo (vincoli energetici / limiti di pazienza) e, mentre è in corso, non potrebbe fare nient'altro, visto che non può pensare di fare altro.

Quando qualcuno tenta di entrare (o semplicemente rilevare) la mente di un Drago che ha espulso l'Eldunarì, ma è ancora vivo, dove localizzerebbe la mente del Drago?
La mente del Drago sarebbe localizzabile in entrambi i posti. Pensa all'Eldunarì come a un hard-disk su cui è stato eseguito un backup.

Uno che è diventato uno Spettro potrebbe riavere il possesso del proprio corpo? O la sua mente si perde da quando nasce lo Spettro?
E' possibile salvare qualcuno posseduto dagli Spiriti, ma sarebbe incredibilmente difficile e l'esperienza cambierebbe per sempre la persona salvata.

Quanto sono distanti i simboli su Zar'Roc e Brisingr nella Guida di Eragon ad Alagaesia dalla tua immaginazione?
Sono molto vicini, ma io preferisco la versione del glifo per "Brisingr", incluso tra gli altri glifi della Guida.

Leggi le FanFiction sul Ciclo dell'Eredità?
Io non le ho lette, ma sono felice di sapere che le persone si divertono ad ambientare storie in Alagaesia.

Hai messo qualche indizio sul Quarto Libro nella Guida di Eragon ad Alagaesia?
Pochi indizi, specialmente nelle parti scritte.

La lettera di Eragon nella Guida parla di "un'ombra senza nome". Verrà spiegato nel Quarto Libro?
Eh… No comment.

Quanto tempo usi per pianificare un libro prima di iniziare a scriverlo, se ne usi?
MOLTO tempo. Prima di scrivere Brisingr, per esempio, ho scritto quattordici pagine pianificando le cose più importanti di cui dovevo scrivere, ma non solo. In questo modo, quando poi mi sono seduto per scrivere, sapevo perfettamente cosa doveva succedere e non dovevo preoccuparmi di pensarci sul momento.

Hai detto in un'intervista che ci sarebbero state complicazioni se qualcuno avesse toccato il Drago che si era schiuso per un altro. Shruikan è stato legato a Galbatorix attraverso la magia nera; ciò significa che se Galbatorix morisse, allora Shruikan sopravvivrebbe e diventerebbe un Drago selvatico, visto che il suo non è un legame "originale" e alla morte di Galbatorix l'incantesimo si spezzerebbe?
Bella domanda. Comunque, tieni a mente che qualunque Drago può vivere oltre la morte del proprio Cavaliere; molti scelgono di no, ma E' possibile. Nel caso di Shruikan, è difficile da dire. Non è legato a Galbatorix nel modo normale, ma è incatenato da molte magie e giuramenti nell'Antica Lingua, e la sua mente senza dubbio è stata sconvolta da questa esperienza.

Angela è un Drago?
Angela un Drago? Mi piace. Comunque, c'è un piccolo problema con l'idea. A differenza degli altri mondi fantasy, in Alagaesia, se una persona o una creatura cambia la propria forma (come i Gatti Mannari), la sua massa rimane la stessa. Perciò, se Angela fosse stata un Drago, sarebbe stata molto piccola (non impossibile, bada bene, solo… piuttosto particolare. Il che va molto bene con il suo personaggio).

E' stato detto che i Draghi possono essere enormi e possono essere confusi con le montagne. Questo significa che in Alagaesia ci sono ancora Draghi, che non sono stati visti perché la loro dimensione imita la natura?
No comment.

Quanto sono numerosi i Gatti Mannari in Alagaesia, e dove vivono?
Non molto numerosi; e vivono dove più gli piace.

Dal momento che Eragon ha ammesso che senza la trasformazione dei Draghi Roran sarebbe molto più forte di lui, se anche Roran venisse trasformato allo stesso modo, non sarebbe quasi inarrestabile?
Roran è già adesso quasi inarrestabile, non trovi? Voglio dire, guarda cosa ha fatto con tutti quei soldati in Brisingr! … Hai ragione, se fosse forte e veloce come Eragon, penso che solo Galbatorix possa fermarlo.

Di cosa sono composti gli Spiriti? E poiché i maghi possono controllarli per creare uno Spettro, perché non possono controllarli dopo aver creato lo Spettro?
Gli Spiriti sono matrici di energia coesa, auto-organizzata e consapevole di sé. In altre parole sono palle di fulmini pensanti. O di luce. O di calore. O qualunque cosa tu voglia definire come energia. Quando un mago evoca degli Spiriti, li lega a sé con la forza dell'incantesimo e della sua volontà. Se l'incantesimo è mal formulato, o la volontà del mago vacilla, allora gli spiriti possono liberarsi e prendere il controllo. Una volta che gli Spiriti formano uno Spettro, sono immuni a qualsiasi interferenza esterna, dal momento che sono legati alla carne della persona posseduta.

Se Eragon trovasse il Vero Nome di un elemento naturale, potrebbe usarlo per distruggere Galbatorix?
Probabilmente no. Eragon conosce già i Nomi di molti elementi. E poi ricordi, nel primo libro, quando Arya nomina l'argento nell'Antica Lingua? ("Arget")

Cosa succederebbe se un Cavaliere, prima di morire, trasferisse la propria coscienza nel suo Drago? Visto che la coscienza di un Drago e del Cavaliere è unica, se il Drago la riversasse nell'Eldunarì vorrebbe dire che nell'Eldunarì ci sarebbe anche la coscienza del Cavaliere?
Questa è una domanda molto, molto interessante, e che merita una storia per esaminarla in modo corretto. (Per la cronaca, c'è un modo per trasferire le coscienze che ha dimostrato di funzionare in Alagaesia, ma non ha nulla a che fare con i Cavalieri)

Come sei riuscito a trovare tutti quei nomi diversi?
Giochi di parole, nomi storici, e usando le regole delle mie lingue inventate.

Perché la serie si chiama Ciclo dell'Eredità? Nel Quarto Libro ci sarà un qualche ruolo per una "Eredità"?
Perché l'intera serie è incentrata sulla nuova generazione (Eragon, Arya, Saphira, Nasuada, Roran, Orik… ) che eredita il ruolo e le responsabilità dei propri genitori.

Come decidi quali parti omettere dalla storia?
Questo è il metodo più semplice: si tagliano i fatti noiosi. O, al limite, è quello che si cerca di fare. Se mettessi ogni singolo dettaglio della routine di Eragon giorno per giorno, sarebbe incredibilmente noioso. Perciò non scrivo di tutte le porte che apre, di tutti gli ambienti in cui va, di tutti i bocconi di cibo che mastica. Hai capito il concetto. Fondamentalmente, se si può comprendere la storia senza qualcosa (descrizioni, dialoghi, ecc…), allora si taglia, si taglia e si taglia.

Ci sono altri Ra'zac o Lethrblaka oltre il mare (o da dove sono venuti)?
Forse.

Quanti anni aveva Oromis quando è stato ucciso?
Non penso che sia mai stato menzionato un numero esatto di anni. Molto vecchio. Centinaia di anni.

A quanti anni i bambini venivano esposti alle uova di Drago?
Di solito tra i dieci e i quindici anni. Prima della pubertà, preferibilmente.
P.S: L'età è per gli umani. Per gli Elfi, ovviamente, è più tardi, di solito intorno ai venti.

Perché Varaug era molto più forte di Durza?
Perché era "nuovo", fresco e aveva molti più Spiriti dentro di lui. (Durza ne aveva solo tre o quattro; Varaug una dozzina)

Se un Cavaliere diventasse uno Spettro, anche il suo Drago verrebbe controllato o diventerebbe pazzo? E sarebbe ancora legato al proprio Cavaliere, o il legame si sarebbe rotto?
Ci vuole qualcosa di molto più forte per rompere il legame tra Cavaliere e Drago. Comunque penso che il Drago probabilmente ucciderebbe il proprio Cavaliere, piuttosto che permettergli di spargere male sulla terra. Non una bella situazione, ad ogni modo.

Ci sono mai stati dei Draghi multicolore?
Certo. Anche alcuni rosa neon.

So che hai lavorato molto sul Ciclo dell'Eredità per anni, ma mi stavo chiedendo se c'erano delle scene o pezzi di dialoghi che ti sono piaciuti molto, ma che non centravano con questa storia.
Sempre. Io di solito vado avanti e li scrivo comunque, e poi li taglio nel processo di editino. Oppure trovo un'altra storia dove poterli utilizzare, sia in Alagaesia che in altre parti. E salvo sempre ogni cosa. Ho un file pieno di scene tagliate… è lungo più di 200 pagine al momento.

Hai modificato il tuo lavoro per renderlo più commerciabile?
L'unica modifica che ho fatto è stata rendere più leggere alcune delle scene violente, perché so di avere alcuni giovani lettori. Oltre a questo, scrivo quello che voglio e non permetto a nessuno di dirmi cosa deve e cosa non deve esserci nei miei libri.

Dal momento che Brom è al sicuro, rinchiuso in una tomba di diamante, Eragon potrebbe -prendendo abbastanza energia dall'Eldunarì- riportarlo in vita?
Buona domanda. Sarà affrontato nel Quarto Libro, ma forse non come ti aspetti.

Al tempo della Caduta, oltre Galbatorix e i Rinnegati, quanti Cavalieri e Draghi c'erano, approssimativamente?
Non ho mai pensato a un numero esatto, ma erano circa un centinaio, contando anche i Draghi selvatici. Alagaesia non può sopportare troppi Draghi, comunque; mangerebbero qualunque cosa, altrimenti.

So che Murtagh è schiavo di Galbatorix, ma è veramente una brava persona. Considerando quello che Galbatorix gli ha fatto / lo ha costretto a fare, si unirebbe ai Varden se venisse liberato, ora? Non sto chiedendo se lo fa nel Quarto Libro, solo se lo farebbe.
Se Murtagh venisse liberato ora, penso solo che vorrebbe un po' di tempo per stare da solo con Castigo per far pace con tutto quello che è accaduto loro.

Se Murtagh uccidesse Galbatorix, si libererebbe o morirebbe anche lui?
No comment.

Murtagh pensa ancora che Eragon è suo fratello anche da parte di padre?
Sì.

Sembra che Murtagh sia il "punching bag" di Alagaesia…tutte le cose peggiori sono accadute a lui.Ti sei ispirato a persone / esperienze reali della tua vita, o è solo l'eroe con tutti i problemi? Cosa ti ha ispirato nel creare questo personaggio? Dovremmo dispiacerci per lui?
Murtagh non è stato ispirato da nessuno in particolare. Penso che le persone dovrebbero immedesimarsi in lui - non troppo. Sarai felice di sentirlo, ci saranno molte più scene con Murtagh nel Quarto Libro.

Finiresti nei guai rivelando il titolo o informazioni sul libro? Oppure non riveli niente solo per non fare spoiler?
Entrambi.

Angela: correntemente, o in passato, ha mai usato la magia?
Sono sicuro che ci abbia provato (il personaggio, non mia sorella)

Il tuo punto di vista religioso influenza la scrittura della serie, o pensi soltanto "Ehi, è un fantasy; può accadere qualunque cosa!"?
Le opinioni dei miei personaggi non devono per forza essere le mie. Mi sono solo divertito a mettere i miei personaggi in situazioni interessanti e fare esplorar loro interessanti domande.

So che ti sei ispirato a tua sorella per il personaggio di Angela. Ti sei ispirato a qualcuno vicino a te per altri personaggi? Se sì, quali?
Brom e Roran sono parzialmente basati su mio padre. Ed Eragon partì come una versione di me. Oltre a questi, non ho basato nessun personaggio su persone reali.

Sono mai nati Draghi incapaci di volare?
Forse uno ogni molto tempo, ma è incredibilmente raro.

Quanti anni aveva il più giovane Cavaliere quando il suo Drago lo ha scelto?
Non saprei. Non ci ho mai pensato.

Ci sono delle creature simili a vampiri in Alagaesia?
Sì… e no. E' un soggetto per una storia futura.

Quando gli Elfi vengono considerati adulti?
Dipende. Come tra gli umani, alcuni maturano più velocemente di altri. Probabilmente un Elfo non sarebbe considerato totalmente adulto prima dei sessant'anni.

Angela è il mio personaggio preferito, ma sembra che qualcosa non quadri. Prima di tutti, mi ricordo che ha letteralmente decimato un Kull. Inoltre sarebbe interessante sapere come abbia avvelenato il cibo dei soldati dell'Impero durante la battaglia delle Pianure Ardenti. E' più potente di quello che sembra a causa delle pozioni che beve o c'è qualcos'altro che non puoi dirci su di lei?
In Angela c'è molto più di quanto appaia. Se ti piace Angela, ti avrai una bella esperienza con il Quarto Libro. Angela vivrà molti suggestionanti momenti di coronamento del Libro.

Qual è stata la scena più divertente che hai scritto nei libri?
Ogni cosa che ha a che fare con Angela e Solembum penso. Anche se la scena in cui Saphira si ubriaca, circa all'inizio di Eldest, è una delle mie preferite.

I colori dei Draghi si trasmettono geneticamente?
I colori tendono a trasmettersi, proprio come il colore di capelli negli umani.

Quanti anni ha Vanir?
Piuttosto giovane per un Elfo, vecchio per un umano. Più vecchio di Arya, però.

 

Domande a Paolini - parte 1
Clicca qua per leggere l'articolo originale

Domande su Eragon e Eldest

Sono molto curioso, da dove hai tratto l'ispirazione per il "palmo d'argento"?
Non è un indizio. E' solo spuntato nella mia mente quando stavo scrivendo la scena dove Eragon tocca per la prima volta Saphira.

Perché originariamente hai scritto "Eragon"?
Eragon cominciò come una storia che volevo raccontare solo per divertirmi. La prima volta che ho messo la penna sulla carta, non avrei mai pensato che sarebbe stata pubblicata.

Come ti è venuta l'idea? Era una semplice idea che poi hai espanso?
L'idea per Eragon era molto semplice all'inizio: cosa succederebbe se un ragazzo della mia stessa età trovasse un uovo di Drago cacciando sulle montagne? Ho speso undici anni per rispondere a questa domanda.

Mi stavo chiedendo perché l'uovo di Saphira non si è schiuso per Eragon, se non dopo più di una settimana.
Di solito non ci voleva così tanto perché il Drago si schiudesse. Comunque (e penso di averlo detto in uno dei libri) Saphira è stata prigioniera di Galbatorix per talmente tanto tempo che aveva paura che la presenza di Eragon fosse soltanto un altro trucco. Così ha aspettato per essere sicura. Inoltre, penso, dopo un secolo di attesa, Saphira decise di prendere in mano la situazione lei stessa. Non voleva lasciare il suo destino in mano solamente a quel giovane contadino che la aveva trovata.

In Eragon, Angela stava provando a dimostrare che i rospi non esistono. E' vero? Sono solo rane?
Beh, come credo che abbia detto, tutti i rospi sono rane, ma non tutte le rane sono rospi. (E' vero, comunque).

In Eragon, Murtagh chiamò Nasuada "una Principessa". Provava dei sentimenti per lei? Se sì, li ha ancora?
Leggi il Quarto Libro :D

Domande su Brisingr

In Brisingr, c'erano due teorie sul perché la spada "Brisingr" prendesse fuoco quando il suo nome veniva detto da Eragon; quella che ha impregnato una parte di se stesso nella spada quando ha aiutato a costruirla o quella che ha scoperto il Vero Nome della spada. Ma se fosse quest'ultima, non potrebbe riuscire chiunque a farle prender fuoco, dicendo il suo Vero Nome, o ci sono speciali circostanze da considerare, tipo le intenzioni di Eragon quando stava nominando la spada?
Il Quarto Libro farà luce su di questo.

Sapremo mai cosa ha detto Murtagh? (Quando Eragon era invisibile e ascoltava quello che stavano dicendo i due soldati).
Dovrai leggere il Quarto Libro per trovarlo :D

Il "Dio" evocato all'incoronazione di Orik è veramente una divinità, o è solamente un'illusione creata dalla magia?
Questa è una cosa che molti nani vorrebbero sapere.

Hai fatto vedere che gli incantesimi possono essere messi su un oggetto e venir attivati quando sono presenti certi stimoli (come la collana di Eragon che impedisce di divinarlo). Se questo è il caso, non è teoricamente possibile che Tenga abbia creato un incantesimo che avrebbe fatto accendere automaticamente il fuoco quando lui lo pensa, evitando così i pericoli di non dire ad alta voce un incantesimo? Come ha fatto Eragon a sapere che questo non era quello che stava succedendo?
Questo è interamente possibile… e forse Tenga stava solo provando a impressionare Eragon. In ogni caso, è riuscito a spaventare Eragon

Prima dell'annuncio del titolo di "Brisingr", hai detto che c'erano due nomi su cui tu e la casa editrice stavate discutendo… C'è qualche possibilità che tu possa rivelare la scelta alternativa?
Preferisco non dirlo. L'altro titolo che stavamo considerando non era buono come "Brisingr". Forse ne parlerò una volta che la serie sarà finita.

Mi stavo chiedendo: nel terzo libro, quando Eragon fa il suo giro a visitare gli abitanti del villaggio e Jeod, paga il conciatore Geddrik per le pelli che prese.Non ha però pagato il debito della sua famiglia con Horst il fabbro per la carne acquistata da Sloan al tempo in cui gli ha fatto visita. Questa omissione è intenzionale o accidentale?
Heh. In verità, avevo lo scopo che Eragon desse a Horst una sfera d'oro. Comunque, stavo scrivendo quel pezzo a mano (e molto velocemente) e… beh… l'ho dimenticato. Alla fine me ne sono ricordato, ma da allora, il libro era già stato pubblicato. Argh! Quindi puoi supporre che Eragon abbia pagato il suo debito con Horst in qualche modo (come hai detto, Eragon non avrebbe dimenticato il suo debito), oppure, possiamo dire che il tempo che Roran ha lavorato alla fucina di Horst dopo la morte di Garrow sia un pagamento sufficiente. In raltà sono poco incline all'ultima spiegazione, Oh, beh. Tutti facciamo errori. :D

Se possibile, potresti dirci cosa stava cercando Tenga? Stava ancora provando a trovare se i cristalli dei Monti Beor fossero influenzati dalle fasi lunari o cosa sia (non ricordo bene), o sta cercando altro?
Tenga era alla ricerca di qualcosa ben più importante rispetto al modo in cui i cristalli dei Monti Beor siano influenzati dalle fasi lunari. Comunque è qualcosa in cui non mi voglio addentrare, al momento. State certi, tornerò su questo.

I Ra'zac sono personaggi divertenti, sembrano essere i perfetti servi di un re malvagio; circa all'inizio di Brisingr, Eragon uccise i due Ra'zac. Mi stavo chiedendo se ne vedremo ancora.
No comment. (Sono felice che ti piacciano i Ra'zac. Piacciono anche a me.)

Nella Prova dei Lunghi coltelli, si dice che la tradizione abbia dettato un massimo di sei ferite per braccio. Cosa succederebbe se entrambi i contendenti raggiungessero le sei ferite su entrambe le braccia?
Dovrebbero iniziare sugli stinchi, penso.

In Brisingr, Eragon e Saphira si sono separati due volte. Quanto tempo sono stati separati?
Non più di due settimane ogni volta. Non ho la cronologia esatta davanti a me.

Quando Eragon e Arya hanno incontrato il gruppo di spiriti, quando uno si avvicina a Eragon, si dice più o meno che le sue difese mentali vennero spazzate via come foglie al vento o qualcosa del genere. Se gli spiriti sono così potenti, come possono gli stregoni controllarli? A parte pochi, come Oromis, Galbatorix, ecc, nessuno è potente come Eragon, e neanche lui può reggere il confronto con gli spirito; quindi come può farlo un normale stregone?
Gli stregoni prendono estreme precauzioni. Inoltre provano a controllare solo pochi spiriti alla volta. Una miriade di essi travolse Eragon; troppi per chiunque per avere qualche speranza di resistenza.

Quando Blodgharm e gli altri elfi hanno incontrato Nasuada, ella chiese della pelliccia di Blodgharm, lui rispose che gli piaceva la forma. Poi disse qualcosa tipo "Chi sa, forse tra altri cento anni potrei decidere che i pesci del mare incarnino tutto ciò che è buono; e a quel punto mi farei crescere una coda e alcune pinne, e non sarò mai più visto in Alagaesia". Se lo avesse fatto, e avesse perso le corde vocali, ecc, sarebbe poi stato in grado di tornare indietro, senza "parole magiche"?
Poterbbe, perché l'Antica Lingua funziona anche se dici le parole sotto voce, o anche solo se le pensi. Se non altro, Blödhgarm potrebbe sempre trovare un altro Elfo che lo ritrasformi.

Nella versione del film, un Drago muore se il suo Cavaliere muore. Ma in Brisingr, Glaedr non muore immediatamente dopo che Oromis viene ucciso. Quindi, canonicamente (i tuoi libri sono canonici, il film NO) è vero che un Drago muore quando il suo Cavaliere viene ucciso?
NO. Un Drago non deve morire se il suo Cavaliere viene ucciso. Brom stava parlando in generale, quando lo disse nel primo libro. Molti Draghi scelgono di morire con il loro Cavaliere, altrimenti impazzirebbero. Ma non tutti. OPPURE, scelgono di vivere nel loro Eldunarì. Solo che Brom non voleva dire niente sugli Eldunarì allora. Una spiegazione con più sfumature venne data da Oromis e Glaedr quando hanno discusso dei cuori dei cuori con Eragon e Saphira.

Ho letto su un paio di blog come alcuni lettori pensano che Nasuada abbia troppo potere (ad esempio la fustigazione di Roran). Pensi che lei abbia fatto la "cosa giusta"?
Penso che abbia fatto la cosa più difficile. Potrebbe aver oltrepassato un po' il limite, ma non puoi stare al comando di un esercito/alleanza dando nient'altro che la dolcezza e il perdono. Tieni in mente, se Roran fosse stato in un esercito moderno, sarebbe stato porato davanti alla corte marziale per quello che aveva fatto.

Domande sul Quarto Libro

Sai approssimativamente quando verrà rilasciato il Quarto Libro?
Sono molto vicino alla fine del Quarto Libro. Non ti posso dare ancora una data precisa, ma ti posso dire che non ci vorrà ancora troppo tempo. E' alquanto eccitante per me…Dopo quasi undici anni finalmente posso finire questa storia. I migliori posti per vedere gli aggiornamenti sono algesia.com e shurtugal.com (ndt: e ovviamente qua!)
---
Il Quarto Libro sarà pubblicato non appena riuscirò a finire… E sono abbastanza vicino alla fine.
---
Mi sto maledettamente avvicinando alla fine.

In Brisingr, a pagina 253 (ndt: in Italiano è a pag. 294) si descrivono una donna e sua figlia che stanno parlando con Angela, Saphira le chiama "creature della foresta" e "Occhi di Lupo". Angela chiama la donna Cantalama (ndt: "Blamesinger" in inglese). Chi sono e sapremo di più su di loro nel Quarto Libro?
Devi leggere il Quarto Libro per saperlo!

C'è qualche segreto che puoi svelarci sul Quarto Libro?
Non posso dirvi molto sul Quarto Libro, oltre al fatto che ci sarà un Drago verde sulla copertina e che ci sono tutta una serie di battaglie nel corso del libro.

Qual è il titolo del Quarto Libro???
Mi dispiace, ma non posso ancora dirtelo. Ma gli ho già dato un titolo!

Potresti per favore dirci un sacco di informazioni sul Quarto Libro, ma tenere tutto così mozzafiato da farci impazzire?
Attenzione ai conigli dagli occhi rossi.

Quando pensi che portai rilasciare la data e il titolo del Quarto Libro (e qualche idea su quando verrà pubblicato)?
Fiduciosamente, non dovrà passare molto prima che la Random House annunci il Quarto Libro. Per le novità sulla serie, andate su alagaesia.com e shurtugal.com

Come si presenteranno nel Quarto Libro le sette parole di Brom? Inoltre, penso anche che si ripresenterà l'indovinello di Solembum, giusto?
Dovrai leggere il Quarto Libro per trovare cosa succederà con le parole di Brom e l'indovinello di Solembum.

E' possibile che la spada di Brom entrerà in gioco nel Quarto Libro? Che aspetto aveva?
Undbitr, come Brisingr, era blu, proprio come la Saphira di Brom era blu. Oltre a questo, non voglio dire di più.

Dato che dobbiamo vedere ancora una morte nella serie, gli Elfi hanno speciali cerimonie funebri? Se sì, quali?
Leggi il Quarto Libro.

Abbiamo finalmente appreso tutti i segreti di Brom?
Mai. :)

Sapremo di più su Angela e sulle due donne nel Quarto Libro?
Sì, le vedremo di nuovo, ma non posso dire più di questo.

L'indovinello di Solembum avrà un ruolo nel Quarto Libro?
No comment :) .

Riusciremo a scoprire qualcosa di nuovo su quello che è successo tra la madre e il padre di Eragon?
Forse

E' possibile che ci possano essere alcuni Draghi selvatici da qualche parte?
No comment.

E' possibile che ci siano dei Cavalieri nascosti, da cui Eragon potrebbe andare?
Solo Galbatorix.

Murtagh si salverà?
No comment. So che molti di voi sono molto affezionati a lui, ma dovrete leggere il libro per sapere cosa gli accadrà.

Tenga: vedremo di più su di lui?
No comment.

L'uomo che ha perso la vista durante la battaglia e ha iniziato a vedere cose strane, come gli Eldunarì che Murtagh aveva con sé; potrebbe aiutare Eragon a trovare la Volta delle Anime (che penso contenga solo Eldunarì)?
No comment.

Sulla lunghezza del Quarto Libro:
Più lungo di Eragon. Probabilmente anche di Eldest. Spero non più lungo di Brisingr.

Il Vero Nome dell'Antica Lingua avrà un ruolo nel Quarto Libro, anche se è solo stato accennato?
Bella domanda. Ma non posso rispondere; lo so, è irritante per me non rispondere alle domande interessanti.

Puoi dirci il nome del Drago verde?
No. Non gli ho ancora dato un nome. E' difficile dare un nome ai Draghi.

Puoi darmi un piccolo indizio sul fato di Murtagh e Castigo? Mi sono sempre piaciuti e mi piacerebbe molto veder loro cambiare il Vero Nome e unirsi ai Varden.
Uhmm… Temo di non poter dire granché su questo punto. Avranno una maggiore presenza (e quindi tempo per parlare) nel Quarto Libro

Di che colore è la spada che Galbatorix ha rubato al Cavaliere?
Ho aspettato undici anni per farvelo vedere, ragazzi, ma, di nuovo, dovete aspettare il prossimo libro per vederlo.

Verranno introdotti nuovi personaggi, o ci saranno solo quelli vecchi?
Molti vecchi e qualcuno nuovo.

Ci saranno nuove razze o animali nel quarto Libro, o è una sorpresa?
Ci saranno alcune nuove creature, ma sono una sorpresa.

Ho sentito da qualche parte che farai un paio di capitoli con il PDV di Murtagh! E' vero?
No comment sul PDV di Murtagh. In realtà avevo fatto qualche capitolo così nella versione originale di Eragon.

Vedremo di più di Galbatorix nel Quarto Libro?
Non voglio dire troppo, ma sì; Galbatorix avrà una maggiore presenza nel Quarto Libro.

Dopo che finirai il manoscritto, quanto tempo ci vorrà prima che un libro di queste dimensioni venga pubblicato?
Non centra la dimensione; le case editrici hanno un programma a cui piace aderire per ogni libro, indipendentemente dalle dimensioni. Di solito ci vogliono circa da sei mesi a un anno, ma il processo potrebbe essere più veloce in speciali circostanze.

Per favore, entra nei dettagli sul fatto che Eragon è appeso sanguinante a delle manette! Cioè, se è possibile, ovviamente. Diventerò pazzo a pensarci ancora un po' su.
No. Non posso. Ma per favore, non impazzire.

Ci ha fatto capire che ci sarà un'altra morte nel Quarto Libro (penso oltre Re Galbatorix). Hai versato qualche lacrima?
Ci sarà più di una morte. E sì, ho versato alcune lacrime.

Il pezzo di uovo verde che Eragon trova alla Rocca delle Uova Infrante nel secondo libro ha qualcosa a che fare con il Drago verde che apparirà sulla copertina del Quarto Libro?
No. Era solo una coincidenza.

Domande sul film

Come ti sei sentito quando hai visto la versione cinematografica del tuo libro?
Il film riflette la visione della storia dei registi, come i libri riflettono la mia. Pochi libri sono stati adattati per dei film, perciò sono contento che Eragon sia uno di quei pochi. Inoltre, il film ha avvicinato nuovi lettori alla serie, che è grande! In conclusione, un adattamento sarà sempre differente dal materiale di partenza. E' solo la natura del processo.

Sai se e quando vedremo un rifacimento di Eragon?
Spero che Eragon verrà rigirato, ma non sono del tutto sicuro di cosa stia accadendo ora sul fronte del film.

Riguardo film futuri e partecipazione di Christopher.
Grazie per le parole d'incoraggiamento. Stai sicuro, se mai ci fosse un altro film sul mio lavoro, sarò il più coinvolto possibile nel progetto.

 

Highlights

Recentemente Christopher Paolini ha speso una settimana per rispondere alle domande postegli dai fan; abbiamo oltre 13.000 parole di Q&A. Abbiamo riorganizzato tutte queste 13.000 parole, creando categorie come "Quarto Libro", "prequel", "informazioni generali"… Qua ci sono riassunte le risposte più importanti.
NOTA: le parole tra virgolette sono dirette trascrizioni delle parole di Christopher; le altre sono un riassunto delle sue risposte.

Quarto Libro

- Christopher è "maledettamente vicino alla fine"
- Il Quarto Libro ha un nome -e ce l'ha dalla fine di Brisingr-, ma la sua rivelazione spetta alla Random House e probabilmente sarà vicina, non lontana
- La copertina conterrà il Drago di smeraldo. Il disegno è stato fatto e Christopher l'ha visto.
- "E' possibile che Eragon scoprirà qualcosa di più sulla loro [degli Spiriti] natura" nel Quarto Libro
- Ci sono alcuni interessanti pezzi con Murtagh
- I destini di Roran e Nasuada sono completamente differenti da quelli inizialmente pianificati
- Alcuni indizi sul libro sono presenti ne "La Guida di Eragon ad Alagaesia", principalmente nelle parti scritte
- Il corpo di Brom è rinchiuso molto bene nella tomba di cristallo, e non può essere modificato da alcun elemento o interferenza umana. E' possibile che tornerà in vita? Christopher risponde: "Quest'argomento sarà affrontato nel Quarto Libro, ma forse non come vi aspettate"
- "Ci sono molte cose interessanti intorno ad Angela. Se vi piace, il Quarto Libro vi darà molte prelibatezze. Angela vivrà molti suggestionanti momenti di coronamento del Libro."
- Il Quarto Libro darà alcune luci sull'abilità di Brisingr- la spada- nel prender fuoco
- Galbatorix è l'altro unico Cavaliere vivente in Alagaesia. Non s ci sono altre sorprese nascoste in qualche foresta
- "Occhi di Lupo" e "Cantalama" appariranno nel Quarto Libro
- Nel Libro si parlerà delle sette parole di Brom
- Verrà affrontato l'indovinello di Solembum
- La spada di Brom farà una sorta di comparsa nel Quarto Libro.
- Vedremo la morte di un Elfo (e la conseguente celebrazione funeraria) nel quarto Libro.

Quinto libro, Prequel e Altro

- "Potrei scrivere un libro con la storia dei Rinnegati, di Brom e dell'ascesa al potere di Galbatorix, ma prima devo concludere il Quarto Libro!… Non ho immediati progetti di un prequel, ma, se un giorno lo farò, sarà la storia di Brom o una ambientata nel periodo di splendore dei Cavalieri"
- "Ci saranno molti altri libri. Molti non saranno ambientati in Alagaesia, ma qualcuno potrebbe… Il Quinto Libro potrebbe essere ambientato dopo gli eventi del Ciclo dell'Eredità, sarebbe un libro singolo e dovrebbe coinvolgere vecchi e nuovi personaggi"
- "Ho pensato molto a cosa avrei fatto dopo aver finito il quarto Libro. Infatti ho molti libri già interamente pianificati, che stanno aspettando di essere scritti da molti anni. Alcuni sono fantasy, altri di fantascienza, alcuni romanzi, romanzi storici, gialli, thriller, horror… tutto ciò che potete immaginare! Ho anche un libro ambientato in Alagaesia, ma non sarà il mio prossimo lavoro"
- "Quando finirò il Ciclo dell'Eredità, non sono molto sicuro di cosa farò. So che vorrei prendermi un po' di tempo libero e viaggiare, ma ho anche talmente tante storie che vorrei raccontare che non posso immaginare di star lontano dal computer. Dovrò solo vedere cosa è meglio"

Lista delle domande "No comment"
Cosa possiamo capire dalle domande a cui Christopher ha risposto "No comment"? Che non può rispondere e che la domanda tocca punti importanti. Non sono una conferma -o negazione- della domanda, ma possono far pensare molto…

- Se Eragon andasse sull'Isola di Vroengard, lascerebbe Alagaesia?
- L'ombra senza nome della Guida di Eragon ad Alagaesia avrà qualche ruolo nel quarto Libro?
- E' stato detto che i Draghi possono essere grandi come montagne. Quaeto vuol dire che ci potrebbero essere ancora dei Draghi selvaggi in Alagaesia?
- Uccidere Galbatorix libererebbe Murtagh o ucciderebbe anche lui?
- Vedremo mai qualcosa di più sui Ra'Zac?
- Vedremo qualcosa in più su Tenga?

Fatti divertenti sull'Eredità

- "Probabilmente" Angela incontrò Galbatorix nel suo passato. "Non saprete mai tutto su Angela".
- Originariamente Christopher scrisse una scena in cui Eragon e Saphira passarono attraverso molte ossa dei Draghi uccisi da Galbatorix, nel mezzo del Deserto di Hadarac. La scena è stata tagliata, però. "Statene certi, ci sono molte ossa di Drago che giacciono sul suolo di Alagaesia"
- Qualunque cosa riguardante Angela ed Elva è una deviazione dal piano originale di Christopher. Nessuno dei due personaggi era nei piani di Christopher.
- "Ci potrebbero essere" più Ra'Zac e/o Lethrblaka oltre il mare.
- Vampiri in Alagaesia? "Sì… e no. E' un soggetto per una storia futura" - Roran e Brom sono stati parzialmente ispirati dal padre di Christopher.

Chiariamo una cosa: i Draghi muoiono quando i loro Cavalieri muoiono?
"NO. Un Drago non deve morire quando il suo Cavaliere muore. Brom stava parlando in generale quando lo disse nel primo libro. Molti draghi muoiono quando questo succede ai loro Cavalieri, altrimenti impazzirebbero. Ma non tutti. OPPURE, scelgono di vivere nel loro Eldunarì. Allora Brom non voleva dire nulla sui Cuori dei Cuori. Una spiegazione più dettagliata di ciò fu data da Oromis e Glaedr quando hanno parlato degli Eldunarì con Eragon e Saphira."

Potremmo avere una piccola informazione sul Quarto Libro?
"Attenzione ai conigli dagli occhi rossi"

 

 

Newsletter da Christopher Paolini

Clicca qua per l'articolo originale

Alagaesia Newsletter: Ottobre 2010

"Kvetha Fricaya. Salve amici!

Ho delle notizie molto eccitanti…vi piacerebbe vincere un viaggio per venire a visitarmi, qua, in Montana? La gente alla Random House ha messo insieme un concorso per tutti i “Super Fan dell’Eredità”, che avrà luogo in Novembre, con il gran premio di venire a visitare la mia cittadina, in Montana, il posto che ha ispirato ERAGON! Pranzeremo e faremo una chiacchierata in un ristorante locale e potrete chiedermi le vostre urgenti domande. E’ facile partecipare. Tutto quello che dovete fare è spedire alla mia squadra della Random House un video che spiega perché il Ciclo dell’Eredità è uno dei libri assolutamente da leggere! E avete una seconda possibilità di vincere, infatti il secondo arrivato avrà un incontro con il sottoscritto via Skype. Clicca qua per partecipare e leggere il regolamento ufficiale.

E ho una notizia ancora più grande… C’è un nuovo libro nell’universo dell’Eredità: L’ALMANACCO DELL’EREDITA’: una guida dalla A alla Z al mondo di Eragon, in vendita oggi (26 Ottobre)! Mike Macauley, in collaborazione con Mike Vaz, ha prodotto una guida completa a tutte le creature, posti e cose del mondo di Eragon. E’ un compendio incredibile di informazioni, che risponderà a molte delle vostre domande e vi aiuterà a tener traccia degli arcani di Alagaesia. Come molti di voi sanno, Mike è il webmaster di Shurtugal.com e ha sostenuto il mio lavoro da quando Eragon è stato pubblicato dalla Random House. Per anni ha fornito ai suoi lettori le ultime notizie aggiornate, ha viaggiato per le presentazioni dei libri, alla prima del film di Eragon e al Comic-Con per riportare le ultime notizie di ogni cosa sul Ciclo dell’Eredità. Sono lieto, quindi, di ricordarvi di visitare il sito ridisegnato di Mike -Shurtugal.com- e di leggere “L’Almanacco dell’Eredità”. Sarà una grande aggiunta alla vostra raccolta dei libri dell’Eredità.

E ora gli aggiornamenti sulla scrittura e sui miei recenti viaggi.

Ogni romanzo rappresenta per me un’opportunità di crescere come scrittore. E il Quarto Libro del Ciclo non è un’eccezione. Finalmente –dopo più di un decennio speso a scrivere questa storia- sono arrivato a scrivere un’appropriata fine della storia. Ed è un’impresa difficile! Ma mi piace molto e ho imparato molte cose grazie a questo. I finali sono altrettanto importanti degli inizi ( e delle parti centrali, se è per questo), e voglio fare giustizia a questo. E’ divertente. Anche se ho già tre romanzi pubblicati, questa è la prima volta che ho avuto la possibilità di concludere una storia una volta per tutte. Finito… non di più… la fine. Grazie a tutti per la pazienza e il supporto. So che state aspettando con impazienza di vedere cosa accadrà ai vostri personaggi preferiti.

Oltre a scrivere, ho fatto qualche viaggio nel corso degli ultimi mesi.
Ad Agosto ho partecipato a quella stravaganza di fantascienza/fantasy che è il San Diego Comic-Con. Ho incontrato Patrick Rothfuss, autore de “Il Nome del Vento”, che consiglio vivamente. E’ uno dei migliori fantasy che ho letto in lungo tempo e Patrick è veramente un bella persona. Questo è il link dell’intervista che ho fatto con lui: http://sf-fantasy.suvudu.com/2010/07/cc-aftermath-christopher-paolini-interviews-patrick-rothfuss.html Tra gli artisti che ho incontrato ce n’erano alcuni di quelli il cui lavoro ha ispirato la mia opera, in particolare Brom. Sì, quel Brom. Ho dato il nome al personaggio ispirandomi a lui anni fa, quando ho iniziato il Ciclo dell’Eredità, ma questo scorso Comic-Con è stata la prima volta che ci siamo incrociati nella vita reale. E’ stato un onore poter stringere la sua mano e fare qualche foto con lui. Favoloso artista, brava persona, e un vero eroe per me.
Subito dopo il Comic-Con sono volato al Boy Scout Jamboree, in Virginia. L’evento celebrava il loro 100° anniversario. Si è tenuto in un’enorme base militare e decine di migliaia di persone che vi hanno partecipato. I ragazzi sono stati incredibili e molto entusiasti. Molti hanno camminato per miglia nel pomeriggio caldo e afoso per farsi autografare i loro libri. Dozzine di ragazzi mi hanno dato dei distintivi, e uno delle truppe mi ha anche nominato membro onorario, che penso che sia abbastanza eccezionale.
A Settembre è stato un grande onore per me partecipare alla celebrazione del 175° anniversario di Bertelsmann, che è stata tenuta a Berlino, in Germania. La Random House, la mia casa editrice, è controllata dalla Bertelsmann. Ho partecipato insieme ad altri tre autori della Random House (John Stephens, Markus Zusak, e Lauren Kate) per rappresentare la Random House ai loro incontri d’affari internazionali e al gala. Wow! Non avevo idea di che grande evento sarebbe stato. L’incontro d’affari si è tenuto in un enorme auditorium high-tech, mentre la serata di gala si è tenuta in una sala dei concerti che ricorda una sala da ballo viennese, con pareti e soffitti intagliati e dipinti, e un enorme muro-schermo di fronte a noi dove abbiamo proiettato le nostre immagini. Il capo della Commissione dell’Unione Europea era alla serata, come il Cancelliere tedesco, Angela Merkel. Parlo di intimidazione! Nel complesso, è stata un’esperienza incredibile, che sembrava l’uscita di un film, e sono molto felice di aver potuto partecipare.
Ma non è tutto! Questa settimana visiterò il South Carolina per parlare con migliaia di studenti di scuole superiori e medie. Parlerò della vita di un autore e del mestiere di scrivere, cercando di invogliare una nuova generazione a diventare lettori incalliti e scrittori. Questo sarà il mio ultimo viaggio fino a quando il manoscritto del Quarto Libro non sarà finito. Una volta che sarò tornato a casa, mi focalizzerò a scrivere i capitoli finali, così potrete avere il libro tra le vostre mani il più presto possibile.

Guarderò le iscrizioni al Super Fan Contest e sono ansioso di vedere cosa creerete.

Che le vostre spade restino affilate!

Christopher Paolini

 

Intervista al Comic-Con 2010
fatta da Suvudu
Clicca qua per la semi-trascrizione in Inglese


Audio in lingua originale:


Semi-trascrizione in Italiano
:

Quarto Libro

  • Il Quarto Libro sta venendo "piuttosto bene"; è difficile, duro per un numero di ragioni "che io non voglio riassumere al momento". E' "buono", e Christopher sta "certamente facendo [il suo] meglio per fornire una soddisfacente ed entusiasmante fine della storia".
  • Il Quarto Libro avrà più battaglie di tutti gli altri libri messi insieme "e considerando il numero di battaglie che c'è in Brisingr, non è poca cosa". Christopher crede che il quarto Libro abbia più battaglie degli altri libri insieme, anche prima della fine.
  • Quando Christopher partì da casa per andare al Comic-Con, "lasciò Eragon appeso per i polsi in un carcere con la sua camicia fuori e sanguinante. E no, non è nel carcere di Galbatorix, e non è la fine del libro. Devo veramente tornare a casa e risolvere molto in fretta questa situazione... e mi dà fastidio!"
  • Annunciare la data di uscita ed il titolo del Quarto Libro spetta alla Random House. Saranno entrambi rilasciati a loro discrezione.
  • Christopher sta cercando di levarsi il libro di torno il più presto possibile, ed è vicino alla fine.
  • La risposta che Tenga sta cercando, in Brisingr, è troppo spoilerante per parlarne, e se ne discuterà nel quarto Libro.

Domande generali

  • Re Evandar probabilmente fu ucciso da Galbatorix, o da un membro dei Rinnegati. Probabilmente fu una morte drammatica.
  • Crescere in una famiglia di lettori ha avuto una enorme influenza sulla passione di Christopher per la letteratura. L'influenza fece incontrare a Christopher la passione per le storie e per la scrittura.
  • Christopher ama l'aspetto iconico dell'immagine di Glaedr nella copertina di Brisingr (non screditando le immagini di Castigo e Saphira).
  • A Christopher piacerebbe molto vedere disegnare da Palencar il Drago di Galbatorix, Shruikan, visto che Palencar è famoso per disegnare le cose diaboliche e terrificanti.
  • Murtagh potrà cambiare il suo Vero Nome? "Io non dirò se potrà o non potrà, ma ogni persona in Alagaësia teoricamente può cambiare il suo Vero Nome, se ciò che si è -la propria natura- cambiasse. E questo vale per Eragon e Saphira e Arya, e tutti i personaggi principali."
  • Se servisse, Eragon (o ogni altro mago), potrebbe temporaneamente cambiare il colore della sua magia.
  • Una volta che Christopher finirà la serie, vorrebbe tornare indietro e scrivere una storia corta o una novella che copre il periodo di Murtagh a Uru'baen sotto la tutela di Galbatorix, come ha avuto potere e come si è schiuso Castigo. "Non è qualcosa che ho intenzione di affrontare subito.
  • Christopher ha diffidato da scrivere il punto di vista di Murtagh e Galbatorix, per paura che questo causerebbe la perdita di suspance e di sorpresa dei furfanti.
  • Il luogo esatto da cui provenivano gli Umani non sarà rivelato, perchè è "al di fuori dello scopo" della storia corrente di Christopher. Dirà che avevano più terre in cui vivere, oltre il mare. Ebbero dei "tempi cattivi", motivo per cui migrarono in Alagaësia.
  • Il soldato che in Brisingr vide Murtagh come più di un figlio non è realmente importante nella storia, se non per il punto che Murtagh aveva più potere di quanto avrebbe avuto. questo fu un preventivo cenno alla sua collezione di Eldunarya, prima che fosse rivelata la loro esistenza.

 

Q&A al Comic-Con 2010
PARTE 3
Clicca qua per l'articolo originale

Audio in lingua originale:

 

Trascrizione italiana:

Mike: Ti consideri un narratore onniscente, e puoi controllare ed essere al corrente di tutti i pensieri, i sentimenti, e le azioni dei personaggi, o senti che i tuoi personaggi acquistano il proprio carattere plasmati dalle loro avventure?
Christopher: Tecnicamente parlando -e io sono molto tecnico su di questo, nel mio modo di scrivere- io sono solamente una terza persona, limitata al punto di vista del narratore. Ci sono solo poche volte nell'intera serie che non ho rispettato questo; una di queste è stata quando ho descritto Eragon fuori dal suo punto di vista, quando l'abbiamo incontrato per la prima volta. Tutte le altre volte, qualunque sia il punto di vista da cui stavo scrivendo, uso solo il punto di vista di quel personaggio. Se è quello di Nasuada, non descrivo le lacrime sulle guance e come guarda, perchè non può vedere se stessa, a meno che non stia guardando in uno specchio. Io prvo a permettere ai miei personaggi di evolversi naturalmentem anche se sono ancora il "dio dell'universo" per qunanto riguarda il mondo e la storia, ma come narratore, sono una terza persona limitata.

M: Perchè Brom non aveva orecchie a punta?
C: Perchè non è stato unito al suo Drago per molto tempo. La trasformazione di Eragon fu accelerata dall'Agaetì Blòdhren (Celebrazione del Giuramento di Sangue). E, secondo, Brom era abbastanza vecchio, a quel punto, e potrebbe -- è veramente invecchiato, sembrando più anziano, e ho immaginato che le sue orecchie potrebbero essersi un po' afflosciate, come tendono a fare, e perciò, anche se fossero state un po' a punta, non l'avrebbero mostrato.
Inoltre aveva i capelli lunghi, perciò sarebbero state difficili da scorgere.

M: I Cavalieri erano obbligati ad usare una spada, o avrebbero potuto scegliere un altro tipo di arma da far forgiare per loro?
C: Questa è una grande domanda. Non erano obbligati. Io penso che le spade siano sempre state considerate una delle migliori armi, e abbiano un enorme valore simbolico. Se Brom, per esempio, di usare un bastone come arma, sono sicuro che Rhunön o un altro elfo, sarebbero stati felici di fargli un'arma di uguale forza e potenza di un'altra spada. Perciò no, non era obbligatorio, e in realtà, sono sicuro che ci siano stati un paio di Cavalieri che probabilmente preferirono un arco o una lancia, specialmente per combattere dalla schiena del Drago -avendo un arco o una lunga lancia, puoi farlo-.

M: Qual era il tuo punto di vista preferito da scrivere? Suppongo quello di Saphira.
C: Era Saphira, sì. Mi è veramente piaciuto quello di Nasuada; è un personaggio così forte ed interessante. Roran era anche divertente da scrivere, perchè arriva ad essere "Action Hero Roran" a questo punto. Eragon è, beh, è Eragon -chiede sempre "Perchè me? Perchè sta succedendo?". Ma Saphira è una festa, e in verità io ho un capitolo che sta venendo su solo in poche pagine dove scriverò con il suo punto di vista nel Quarto Libro. Non lungo, ma ho voluto farne almeno uno.
M: Mi piace come pensava... Come era diversa dagli altri personaggi.
C: Sì, e non ho cercato di metterla tale. In realtà io penso che sia più di un complicato modo di pensare, una sorta di libero associamento a ogni cosa a cui ti riferisci.
M: Era molto interessante da leggere.

M: Quanto sono grandi i Lethrblaka in confronto ai Draghi, e continuano a crescere come i Draghi, o si fermano ad una certa taglia?
C: Non continuano a crescere come i Draghi, e i Lethrbalka erano, al punto della loro morte in Brisingr, erano... sai, non ricordo se li ho confrontati con Saphira all'inizio di Brisingr.
M: Penso che potresti averlo menzionato. Penso che quello che stavano chiedendo di più era: "Possono diventare più grandi?"
C: No, non diventano molto grossi. Voglio dire, stavo pensando che fossero approssimativamente delle dimensioni di Saphira, forse un po' più piccoli in qul punto. E naturalmente non hanno una coda come quella di Saphira.
M: E questo è un vantaggio!

M: Quanti anni aveva Oromis quando è morto?
C: Vecchio. Prossima domanda! No, aveva fornito ad Eragon una minibiografia di se stesso ad Eragon in Eldest, quando ha menzionato che aveva molti secoli.

M: Secondo le precedenti Q&A, sembra che tu conosca l'intera storia di Alagaësia come il palmo della tua mano. Pensi che scriverai una Storia di Alagaësia?
C: Vuoi dire il Domia Abr Wyrda. Un giorno, ma non sono sicuro che qualcuno sarebbe interessato a leggerlo.
M: Beh, io sì.
C: Probabilmente non sarà un racconto.
M: Ne hai messo un estratto nella "Limited Edition" di Eldest. Penso che sia grande!
C: Nel Quarto Libro ci sarà più di un estratto.
M: Beh, mi è piaciuto, quindi se mai avrai voglia di scriverlo...
C: Un giorno! Forse abbandonerò la storia e costruirò il mondo.
M: Non penso che qualcuno sarebbe depresso. Alcune persone lo sarebbero, sono sicuro... vogliono sapre cosa succede alla fine dei libri.

M: So che è una domanda supida, ma è possibile imitare il legame che lega una Cavaliere al proprio Drago, con -diciamo- una creatura un po' meno magica, come un Gatto Mannaro? Se è così, è mai stato fatto?
C: Questa è una domanda interessante. No, non è stupida. In realtà è possibile creare un facsimile del legame con un Drago, come ha fatto Galbatorix con Shruikan. Come per le altre creature, il legame tra Cavalieri e Draghi in realtà dipende dal fatto che i Draghi sono creature molto magiche. Essi dipendono dalla magia per volare, dipendono dalla magia per sputare fuoco...in realtà sono essi stessi una fonte di magia selvaggia, in un certo senso.
Provare a creare quel tipo di legame con un'altra creatura non funzionerebbe allo stesso modo. Il legame che si crea tra un Drago e il Cavaliere è in realtà dipendenta da questo patto - il legame che è stato stabilito tanti anni fa. Così, senza che il sottostante fondamento di magia esista, si dovrebbe creare qualcosa da zero. Sai, probabilmente potresti inventare qualcosa che sarebbe simile, ma sarebbe un processo piuttosto complicato, e dovresti essere sicuramente un mago con molta esperienza per fare questo lavoro.
M: Beh, con l'introduzione dei Gatti Mannari nel recente capitolo del Quarto Libro potremmo avere i Cavalieri di Gatti Mannari.
C: Vero... Ma non penso che consentirebbero questo. Penso che i Gatti Mannari siano un po' troppo volubili per essere come Draghi.
M: E' stato un gran capitolo, a proposito!

M: Nella scorsa Q&A ci è stato detto che ci fu un Cavaliere che non voleva essere Cavaliere. Racconterai mai la sua storia o fornirai particolari? O almeno condividerai alcuni dettagli della storia?
C: Forse un giorno. Penso che sarebbe una storia interessante

M: In Eragon, quando Brom stava raccontando ad Eragon la storia di Galbatorix e Morzan, menzionò che c'era un posto dove i due si nascondevano, in un posto malvagio, dove i Cavalieri non osavano avventurarsi. Cos'è quel posto, ed è relazionato alla Volta delle Anime?
C: No comment sulla Volta delle Anime, ma la posizione -ancora una volta, non è veramente rilevante, perciò non mi sono mai addentrato nei particolari, ma io penso che in realtà sia uno dei posti di cui abbiamo palato quando mi hai chiesto della magia selvaggia, e questo è uno dei motivi per cui i Cavalieri non sono mai andati là. E non voglio dire dov'è, al momento, ma è un luogo abbastanza selvaggio e remoto.
M: Quindi potremmo vederlo?
C: No comment, no comment.

M: Se una persona è addormentata rende più facile a qualcuno entrare nella sua mente, o lo rende più difficile, visto che la persona sta dormendo e si sta focalizzando su di quello? O, se la persona provasse a entrare nella mente dell'altra persona, vedrebbe solo i sogni della persona che sta dormendo?
C: In verità rende un po' più difficile perchè la mente della persona sognante è caotica, e a meno che questa non pensi lucidamente e sappia che cosa sogna, che può succedere, sarebbe piuttosto difficile. E inoltre, se stai provando ad invadere la mente di qualcuno nel mondo dei sogni, rischi il panico, e si può iniziare a reagire come solo nei sogni si può fare. Può essere veramente dannoso per la persona che prova ad entrare nella mente dell'altra persona.
M: Sarebbe molto interessante da vedere nella storia, se avrai modo di farlo.

M: Galbatorix ha caratteristiche elfiche?
C: Beh, dovremo aspettare fino a quando vedremo veramente Galbatorix...
M: Ma noi lo abbiamo già visto - lo hai disegnato.
C: Vero, ma lo ho disegnato improvvisamente, di corsa.
M: Per i curiosi, è in "Eragon's Guide to Alagaësia.
C: Vero, vero. Non sto negando - penso che sia un'immagine abbastanza buona in generale, ma per le caratteristiche specifiche dovrete aspettare fino a quando non si mostrerà. Nel caso di Galbatorix - di nuovo, vorrei ricordare alla gente che ha perso il suo Drago originale abbastanza giovane, e quello che ha con Shruikan ora non è lo stesso tipo di legame. Tuttavia egli è molto potente con la magia, e potrebbe facilmente ridisegnare i suoi tratti somatici in qualunque modo egli voglia. Se volesse sembrare un Elfo, potrebbe essre somigliante ad un Elfo; se non lo volesse, non lo sarebbe. Come Arya aveva fatto la sua "chirurgia plastica" in Brisingr.

M: Prima abbiamo parlato delle Grotte di Mani. Questa persona chiede se puoi dirci dove sono.
C: I cristalli fluttuanti sono sull'isola; la Grotta di Mani credo sia sui Monti Beor... Credo che per la prima volta sia stata menzionata da Orik. E' nei Monti Beor.

M: Oltre al breve cenno nel primo libro, l'isola "Dente di Squalo" non ha svolto alcun ruolo nella serie.E' stata messa sulla mappa solo così, o perchè avrà un ruolo nel Quarto Libro?
C: E' là perchè l'oceano sembrava vuoto senza di esso. Quidi, forse un giorno; ma al momento... Fu nominato dai Cavalieri: il nome dell'isola è qualcosa a cui puoi pensare solo se la vedi dall'alto.

M: Un'ultima domanda - la poniamo solo pechè così la gente smette di chiedere. Come sta venendo il Quarto Libro?
C: [ridacchia] Sta venendo [ride]
M: E sta per uscire. Quando finirà?
C: Il Quarto Libro sta venendo bene - sto lavorando ridilcolmente duro su di esso. Penso finalmente di vedere la luce al fondo del tunnel e sono quasi alla fine. E' stato il libro più difficile da scrivere fino ad ora, proprio a causa della complessità e della quantità dei personaggi... ed è la fine del lavoro, e richiede una certa attenzione. Ma sto diventando molto eccitato, perchè posso sentire l'odore della fine, e non vedo l'ora di arrivarci!

M: L'ultima domanda è: Hai già scelto un titolo?
C: Sono sicuro che ho già risposto prima a questo.
M: E' la domanda a cui cerchiamo sempre di avere la risposta, così provo...
C: Diversamente da Brisingr, ho scelto il titolo del Quarto Libro prima di cominciarlo, e l 'ho tenuto da allora. Sono molto soddisfatto di esso; penso che sia una figata di titolo (ndt: kick-ass title). E' un buon titolo. Sfortunatamente non posso dirvelo, ma so -come ho detto prima- che la copertina sarà un Drago verde, ed io ho visto l'immagine a New York City alla Random House. E' di John Jude Palencar. E' veramente, veramente una bella immagine. Mi piace! Penso che sarà una grande copertina.

M: Grazie mille!
C: Grazie a te.

 

Q&A al Comic-Con 2010
PARTE 2
Clicca qua per l'articolo originale

Audio in lingua originale:




Traduzione italiana: 

Mike: Se Oromis non avesse avuto un attacco, avrebbe potuto catturare o uccidere Murtagh?
Christopher: Non ho dubbi che Oromis e Glaedr erano enormementa, ampiamente più forti di Murtagh e Castigo, in termini di dimensione pura quando si parla di Draghi, e in termini di abilità pura quando si parla di magia e combattimento con la spada. Naturalmente Murtagh aveva il vantaggio di possedere un buon numero di Eldunarya, alimentando la sua forza; perciò, presumendo che Galbatorix non avesse interferito, Oromis avrebbe potuto -penso- salvarsi, e penso che ci fosse stata una buona probabilità di battere e catturare, o uccidere Murtagh e Castigo...

M: Pensa mai di approfondire maggiormente i dettagli sulla presunta morte del primo Eragon e del suo Drago ?
C: No comment.

M: Quando Oromis insegnò ad Eragon come trarre energia dall'ambiente circostante per fare un incantesimo, disse che questo "era un segreto dei Cavalieri". Tuttavia, la barca volante fatta di erba, traeva energia dall'ambiente circostante per volare. Arya conosceva degli incantesimi per i Cavalieri?
C: Arya è un caso speciale; le è stata affidata la tutela dell'uovo di Saphira per almeno vent'anni e io penso che Oromis potrebbe averglielo insegnato per aiutarla a proteggere l'uovo di Saphira. Voglio dire: non era un gioco, era una partita in cui era in gioco tutto, e questa era una cosa che Oromis potrebbe averle insegnato.
M: Si può dire quanto le ha insegnato Oromis?
C: Onestamente, penso che Arya abbia un livello di addestramento molto superiore di quello di Eragon, soprattutto perchè ha avuto molto più tempo per imparare, e solo il fatto che lei sia cresciuta con l'Antica Lingua significa che le sarà sempre più facile e scorrevole usarla che ad Eragon, e anche ad escogitare interessanti modi di usare l'Antica Lingua, perciò lo stesso accade con gli incantesimi.

M: In Eldest, Eragon, Saphira, Arya e il resto della banda stavano viaggiando verso Ellesméra, quando la collana di Eragon, che era intrisa di un incantesimo per impedire la divinazine, si attivò mentre erano nella Du Weldenvarden. Come è possibile, visto che le barriere erette dagli Elfi impediscono a tutti gli oggetti magici, ai pensieri e agli incantesimi di entrare nei confini della foresta?
C: Questa è veramente una buona domanda! Un'ottima domanda! E ci ho pensato...è... i miei pensieri sono un po' complicati su di questo, quindi abbiate pazienza. Io penso che la divinazione non sia un processo invasivo, anche se csono sicuro che le barriere degli Elfi sono state costruite per prevenirla. A loro piacciono i loro segreti (penso ci sia un errore di battitura, è "The like their secrets"). Ma ho anche pensato che se, diciamo, Galbatorix stava provando di divinare Eragon. No, no, era Murtagh, credo. Se murtagh avesse provato a divinare Eragon, l'incantesimo è diretto ad Eragon e fa consumare una certa quantità di energia. Questa energia dovrebbe essere dloccata o dissipata da qualcosa, altrimenti Murtagh avrebbe potuto vedere Eragon. Ho pensato che le barriere attorno alla foresta e la collana di Eragon si siano attivate nello stesso momento; avevano entrambe lo stesso scopo. Perciò se Eragon non avesse avuto la collana, sarebbe stato protetto finchè non fosse uscito dalla foresta; ma dal momento che Eragon aveva la collana, il processo si è svolto regolarmente, ed Eragon ha sentito che un po' di energia lo abbandonava.
M: Buona risposta!
C: E' un po' complicato. Ma ci ho pensato!

M: Un'altra domanda: "L'incantesimo su un uovo di Drago significa che il Drago si schiuderà solo per il suo Cavaliere. Cosa succede se questo Cavaliere viene ucciso prima di potersi legare con il cucciolo?"
C: Veramente, un secondo - Prima di rispondere a questo permettimi di tornare alla domanda precedente. Non è impossibile divinare nella Du Weldenvarden, perchè, se tu risordi, all'inizio di Brisingr, Eragon divinò la Regina Islanzadi.
M: Ho pensato che quello era un piatto fatto apposta per la divinazione.
C: Sì, questo è perche sono state costruite delle scappatoie che gli Elfi possono usare, che permettono loro, essenzialmente, di comunicare tra loro dentro e fuori la foresta. Ma non è al cento per cento impossibile. Io non penso che qualche straniero conosca il modo di oltrepassare le barriere, ma non è al cento per cento impossibile.
Torniamo all'ultima domanda... Quando dico che c'è della gente destinata a diventare un Cavaliere dei Draghi, la persona destinata è la persona che tale Drago sceglie per essere il proprio Cavaliere, e che tale Drago ritiene appropriata per sè. Se Eragon fosse morto o se non avesse trovato l'uovo di Saphira -se qualcun'altro lo avesse avuto-, penso che Saphira avrebbe potuto rimanere nell'uovo per altri cento anni, ma avrebbe potuto trovare qualcun altro per cui schiudersi.
Quindi non c'è una sola persona in tutta l'eternità, anche se penso che in tutta l'eternità c'è una piccola manciata di persone per cui si sarebbe potuta schiudere Saphira, ma certamente al tempo dei fatti, Eragon era colui che Saphira sentiva giusto per sè, perciò lo scelse.
M: Credi che ci sia qualcun'altro, che vive ora in Alagaësia, per cui si sarebbe potuta schiudere Saphira?
C: Questa è una domanda molto difficile. Sai, onestamente penso che si sarebbe potuta schiudere per Murtagh, se Murtagh fosse stato di sua spontanea volontà.
Penso che lei - beh, ovviamente non si sarebbe schiusa per Arya, che aveva molte possibilità. [risata] Ma anche, penso che uno dei motivi per cui si sia schiusa per Eragon fosse perchè era vagamente consapevole su cosa stava succedendo con Arya, e del fatto che Durza l'aveva attaccata, e Saphira era di nuovo da sola, in un uovo nel mezzo della foresta, ed era incredibilmente vulnerabile e pericolosa. Penso abbastanza onestamente che Saphira non volesse tornare da Galbatorix, e fu a quel punto, dopo almeno cent'anni nell'uovo, che decise di schiudersi.

M: Deve essere noioso, sai?
C: Yeah! Io ho sempre pensato che i Draghi nell'uovo siano in uno stato di quasi sospensione del calore/vivacità per un po'.
M: Congelati?
C: Sì, un po' pigri.

M: Questa è una buona domanda sulle uova di Drago - questo è stato fastidioso per me per parecchio tempo, specialmente perchè stavo scrivendo l'Almanacco. Possiamo già averlo chiesto, non ricordo. In Eldest, Eragon fece un passo oltre un frammento di uovo verde; è un indizio?
C: [lunga pausa] No [tono sarcastico] E' solo un frammento di uovo verde. Perchè pensate che sia un indizio? Oh, perchè c'è un Drago verde sulla copertina del Quarto Libro? Oh, che... No comment

M: Oh, questa è la domanda - ok, per prefazione, noi avevamo scherzato su questa domanda perchè è venuta fuori come uno scherzo, e poi l'ho effettivamente letta in questa intervista. Qualcuno vuole sapere se tu potresti dire la dimensione fisica di Alagaesia, comparandola ad un territorio della Terra.
C: In realtà, ho lavorato alle distanze sulla mappa. Anche se non è al cento per cento in scala perchè... beh, l'ho disegnata e diciamo che il cartografo ha contato male i suoi passi in pochi posti, ma è molto vicina alla realtà. Da Carvahall al Farthen Dur -no, no, scusami- da Gil'ead, dove Eragon fu catturato, al Farthen Dur, quando fa quell'epico viaggio con Murtagh a piedi... non ricordo quante miglia esattamente, non ho le mie carte davanti a me, ma credo che sia intorno a un migliaio di miglia; o intorno alla maggior parte di mille miglia. Non era una linea retta, però; hanno fatto una specie di percorso a L per arrivare là.
M: ci sono persone che hanno tracciato i percorsi effettivi.
C: Ho fatto anche io così! [ridacchiando] Quindi avete almeno quella distanza, e se dite che c'è una buona distanza da Carvahall a Gil'ead... naturalmente la larghezza di Alagaesia... sì, non è larga come gli Stati Uniti, principalmente perchè io non vado molto alla costa orientale del mio continente. Ma è grande.
M: Bene, quella persona sarà eccitata di avere questa risposta.
C: Beh, è una bella domanda! Nessuno me l'aveva mai chiesto prima

M: Più Eldunarya possono comunicare tra loro?
C: Sì, proprio come se un gruppo di telepati fossero in una stanza insieme, possono raggiungere le altre menti e condividere i pensieri. Lo stesso principio vale con le uova di Drago.
M: Non devono essere nella stessa area?
C: No, fintanto che sono abbastanza vicini da mantenere il contatto mentale. E lo stesso vale per gli Eldunarì; essi possono collegare le proprie coscienze. Io odio dire quella parola! Odio dire "coscienze"! (in inglese è "consciousnesses")
M: Quindi tipo una email di Eldunarya?
C: Sì, tipo email. Essenzialmente formano una gigante rete mentale.

M: Se fossi un fan, cosa chiederesti a Christopher?
C: Quando uscirà il prossimo libro? [risata]
M: Oh, Gesù [ridacchindo]
C: So che sono diabolico. Sono diabolico verso me stesso. Penso che probabilmente sono interessato alla forgiatura di una spada perchè mi interessa quella roba.
M: E' stata una grande parte, in Brisingr. Mi è veramente piaciuta molto.
C: Grazie

M: Hai detto che strani fantasmi vivevano a Doru Areaba. Puoi descriverli?
C: No comment. Bella domanda ma no comment.
M: Beh, sai sempre che è una bella domanda, quando si ottiene un "no comment". Hai centrato il punto giusto!
C: Esatto!

M: Sapremo mai perchè il ladro è riuscito a rubare solo un uovo di Drago da Urû’baen?
C: Se mai racconterà la storia di Brom e di Jeod -in modo specifico quella di Brom- lo saprete, sì. Ma il fatto è che Brom non ha mai saputo cosa è accaduto.
M: Allora, un giorno, forse?
C: Un giorno, forse...

M: Qual è la durata media della vita di un Urgali?
C: Sai, nessuno me lo ha mai chiesto! Questa è una bella domanda. La vita media di un Urgali non è molto lunga.
M: Mi chiedo perchè!
C: Gli Urgali, come nient'altro in questa civiltà, tendono ad avere un alto tasso di mortalità infantile, e i maschi tendono a combattersi e a fare un mucchio di cose stupide, perciò non vivono molto a lungo, di media. Se passasse i primi venti, trenta anni, penso che un Urgali potrebbe avere una buona possibilità di vivere fino ad ottant'anni, o forse ancora di più. Mi sono sempre immaginato che gli Urgali vivessero quasi a lungo come gli umani, tranne che per alcuni dei più grossi -i Kull-, che tendono ad avere, in media, una durata della vita più breve, forse intorno ai sessant'anni, solo perchè la loro taglia tende a consumarli un bel po'.

M: Cosa succede se un Cavaliere diventa uno Spettro, o è impossibile? Penso che la scorsa volta avevi detto che era impossibile.
C: Lo avevo detto?
M: Qualcuno dice di sì.
C: Beh, se lo ho detto, torno indietro! Penso che potrebbe essere assolutamente terrificante.
M: Quindi un Drago potrebbe, potrebbe ogni creatura che può pensare!
C: Leggi il Quarto Libro.
M: Oh, Cristo
C: [risata diabolica]
M: Questo dovrebbe essere buono.
C: Coinvolge Angela, è tutto quello che posso dire.

 

Q&A al Comic-Con 2010
PARTE 1
Clicca qua per l'articolo originale

L'attesa è finita e finalmente la prima parte dell'intervista con Christopher Paolini al Comic-Con 2010 è finalmente arrivata! Ci siamo seduti con Christopher e abbiamo posto molte domande e ricevuto molte buone risposte, in un intervista durata più di 35 minuti. L'intervista è stata spezzata in tre parti, che verranno pubblicate su Shurtugal.com.

Audio in lingua originale:



Traduzione italiana:

Mike: Questo è stato chiesto da molti: Perché il Vero Nome di Sloan è stato omesso dai libri?
Christopher: Perchè, e ci ho pensato molto attentamente, non ho intenzione di scrivere testualmente nessun vero nome nella saga. E questo è perchè Ursula K. Le Guin usò i Veri Nomi nella sua serie "I maghi di Earthsea"; non era la prima e non sarà l'ultima. E' un concetto molto vecchio, ma nei suoi libri ha vermaente dato dei Veri Nomi ai suoi personaggi. Ma nel mio libro il problema è che quando li leggo, sembra che abbiano perso il loro potere, essendo messi in una pagina; perciò, quando li guardavo, erano solo nomi, solo parole. Non mi sembrava che avessero più il loro potere. Quindi ho cercato di ometterli, anche perchè credo che i Veri Nomi, nel mio mondo, coinvolgano più di una semplice parola; un Vero Nome potrebbe essere una frase o un paragrafo. Potrebbe essere un libro. Penso che potrebbe essere una cosa molto complicata, e anche goffa e invadente, usare una cosa come il Vero Nome per tutto il libro

M: Questo vuol dire che noi non vedremo mai un vero nome nei tuoi libri?
C: No no, non sto progettando di mettere esplicitamente Veri Nomi nella saga, anche se ci potrebbero essere dei riferimenti. Ma non li escluderò del tutto.
M: E' una cosa interessante.
C: Inoltre, non voglio che qualche fan possa controllare i miei personaggi, sai... [risata]

M: Una persona chiede, "Gambelunghe" (Longshanks in lingua originale) è il soprannome o il cognome di Jeod?
C: E' il soprannome.
M: Ok, questo era facile.
C: Come "Fortemartello" (Stronghammer in inglese) per Roran.

M:Valbrandr94, penso, chiede: In Eldest, Arya disse a Lifaen e Narì "Andate a Sílthrim e informate il Capitano Damítha che quello che aveva sperato e temuto è successo; il Drago si è morso la coda". Cosa voleva dire?
C: Arya aveva fondamentalmente mandato un messaggio in codice alla sua amica che l'uovo di Saphira si era schiuso. E questo era collegato a quello che aveva temuto, perchè l'amica di Arya aveva paura che il cucciolo di Drago avrebbe sconvolto l'equilibrio del potere, e fatto cambiare di nuovo il mondo. Gli elfi non sono molto contenti dei grandi cambiamenti.

 

Nuovi dettagli sul Quarto Libro (5...6...) e Oltre!
Clicca qua per l'articolo originale

Come abbiamo detto in precedenza (http://www.shurtugal.com/n/758), Christopher Paolini ha recentemente partecipato al "Boy Scouts' 100th Jamboree" a Washington D.C.Là, Christopher ha autografato alcuni libri e ha risposto a delle domande ai Boy Scouts presenti.
Grazie ad un Boy Scout, abbiamo la lista delle rivelazioni fatte da Christopher. Alcune informazioni sono davvero interessanti.

Quarto Libro: Titolo, Copertina e data di uscita
Egli ha dichiarato di aver scelto il titolo del romanzo prima di iniziare a scriverlo, ma non l'ha voluto rivelare. Inoltre non sa neanche quando verrà pubblicato, visto che lo sta ancora scrivendo. Tuttavia Paolini ha detto a tutti che la copertina del Quarto libro sarà riempita da un Drago verde.

Quarto Libro...In fase di completamento!
Nonostante stia ancora scrivendo, ha detto che il libro finale è quasi completato, e che può "vedere la luce al fondo del tunnel"

Piani di futuri libri di Christopher
Quando gli abbiamo chiesto dei suoi piani futuri di scrittura, Paolini ci ha detto che ha pianificato e delineato circa altri sei libri

Altri Libri del Ciclo dell'Eredità?
Ha anche detto che future composizione potrebbero tornare a visitare Alagaesia, ma da una diversa prospettiva. Questo è tutto quello che ci ha detto sui suoi piani futuri.

 

 

Il Quarto Capitolo: "Re Gatto" Clicca qua per leggere in lingua originale

Leggi il capitolo

 

 

Dalla scrivania di Christopher Paolini (29 Maggio)

E' da molto tempo che Christopher non spedisce una newsletter ai suoi fans, ma siamo tutti d'accordo che è valsa la pena di aspettare. Vi state chiedendo qualcosa sui suoi progressi sul Quarto Libro? Ansiosi di sapere su cosa sta lavorando l'artista della serie, John Jude Palencar? Oppure volete semplicemente sapere qualcosa su quello che Christopher sta scrivendo adesso? Leggete qua di seguito! (Clicca qua per la versione originale)

"Kvetha Fricäya! Salute amici, e un Felice Anno Nuovo molto tardivo!
So che sono passati mesi dalla mia ultima newsletter, ma volevo dirvi che io ho lavorato sodo e ho pensato a voi, miei lettori, ogni giorno. Le vacanze sono state insolitamente occupate. La maggior parte degli anni, io e la mia famiglia passiamo tranquillamente il tempo a casa, ma quest'anno molti amici sono venuti a farci visita. Abbiamo condiviso lunghe conversazioni, ottimo cibo e una gita speciale al Museo delle Montagne Rocciose -meglio conosciuto come dinosauro centrale-.
Dal nuovo anno ho lavorato con rinnovata determinazione per finire il manoscritto del Quarto Libro. La storia si sta svolgendo molto come ho sempre immaginato, ma, come al solito, mi sono ritrovato l'aggiunta di scene che non avevo anticipato quando avevo tracciato il libro. Anche se mi ha preso più tempo di quello che avevo sperato per avere la mia visione della , penso che ne sia valsa la pena. Questo sarà il libro più eccitante e ricco di azione di tutta la serie.
Lo scorso mese ho guardato gli speciali di "Doctor Who" dell'anno scorso. Wow! Per quelli di voi che seguono i viaggi del dottore, potreste aver trovato un riferimento a lui in Brisingr. Quest'anno porta un nuovo attore per il ruolo del dottore e non vedo l'ora di vedere come questo lo ritrae. Ha ungrande ruolo da riempire.
Recentemente ho parlato con John Jude Palencar, l'artista delle copertine per il Ciclo dell'Eredità. Mi ha detto che è stato disegnato il drago verde per la copertina del Quarto Libro. Non vedo l'ora di vederlo! John è di immenso talento e mi fa sempre piacere vedere come interpreta le creature del mio mondo.
Questo sarà un anno interessante per il Ciclo dell'Eredità, con molti e grandi annunci che arriveranno. E sono felice di dirvi che l'edizione tascabile di Brisingr è nei negozi. Come sempre, Alagaesia.com e Shurtugal.com registreranno gli ultimi sviluppi.
Ora, torniamo al libro. Al momento sono nel mezzo di una sezione molto interessante. Contiene una partita a senso unico di astragali, un assassino diabolico, sacchi di farina, un ariete d'acqua, strade ricoperte di piombo, un pugnale nella schiena, e la morte di un personaggio.
Sì, sto uccidendo qualcuno. Oribbile, non è vero?
Che le vostre spade restino affilate.
Christopher Paolini."

 

Sesta Q&A con Chistopher Paolini – Maggio 2010 (intervista rilasciata il 14 maggio 2010) Clicca qua per la versione originale

Quali sono le differenti casate elfiche e cosa significano i loro nomi? Io conosco 6 casati: Drottning che significa regina, Rilvenar, Miolandra, Thrándurin, Haldthin che significa stramonio e Valtharos. Ce ne sono ancora?

Christopher Paolini: I cognomi elfici sono molto simili ai nostri: alcuni nahho significati ovvi – come stramonio-, e alcuni no, o se lo avessero avuto, il significato sarebbe stato dimenticato con il passare del tempo. Per quanto riguarda i nomi che hai elencato, non ho ancora fatto nessuna traduzione per loro, ad eccezione della famiglia di Oromis, che terrò per me, per il momento. Inoltre dröttning and dröttningu sono titoli, non cognomi. In realtà non ho ancora menzionato il cognome di Islanzadi o Arya da nessuna parte nella serie.

La scorsa volta Christopher Paolini ha detto che ci sarebbero state delle complicazioni se qualcuno avesse toccato un cucciolo di Drago prima della persona scelta. Che genere di complicazioni? Possono essere irreparabili? Come reagirebbe il Drago?

Christopher Paolini: Una persona non scelta da un cucciolo di Drago che toccasse il cucciolo prima della persona prescelta potrebbe interferire con il corretto funzionamento della magia che forgia il legame tra Cavaliere e Drago. Il danno sarebbe irreparabile? Non necessariamente, ma dipenderebbe dal fatto che altri stregoni fossero a portata di mano, stregoni che avevano una conoscenza per chiudere l’incantesimo che lega Cavaliere e drago, che potrebbero, in sostanza, reimpostarlo in modo che il corretto legame lo sostituisca. Anche se questo succedesse, la persona che aveva toccato per prima il Drago avrebbe ancora il gedwëy ignasia, e lui o lei condividerebbero una connessione con il Drago insieme al reale Cavaliere. Se uno di questi fatti fosse successo maliziosamente, io non metterei da parte il fatto che il Drago potrebbe uccidere l’intruso ad un certo punto. I Draghi non vedono di buon occhio i ficcanaso.

Se un Drago di un Cavaliere morisse, il Cavaliere rimarrebbe immortale?

Christopher Paolini: Se il Cavaliere fosse un Elfo, allora sì, dal momento che gli Elfi sono immortali comunque. Se il Cavaliere fosse un Umano, allora no. Lui o lei avranno una vita molto più lunga di quella che avrebbero normalmente, ma, alla fine, moriranno come chiunque altro. Brom, ad esempio aveva ben più di cento anni all’inizio di “Eragon”. Non era certo decrepito, ma la sua giovinezza lo aveva da tempo abbandonato.

Mi stavo chiedendo come la gente acquisisca la capacità di usare la magia in Alagaesia. Io so che Roran prova varie volte a far levitare un sassolino, ma pare che non possa. E’ un dono che si ha dalla nascita? Qualcuno può ereditarlo dalla famiglia?

Christopher Paolini: Questa è una domanda molto difficile. La capacità di manipolare l’energia con la mente –che è ciò che è la magia- sembra essere presente in ogni creatura di Alagaesia, in misura maggiore o minore. In alcune persone è così atrofizzato da essere quasi inesistente: qualcuno che può ricevere messaggi telepatici, ma non può arrivare con la propria mente alla coscienza di un altro essere, per esempio. In altri è presente abbastanza da permettere di inviare e ricevere pensieri, e forse, con molta concentrazione, uno o due incantesimi. E poi ci sono quelle persone per cui lo sforzo è naturalmente semplice, come un Elfo. A complicare la questione ci sono altri tre fattori. Uno, anche se hanno l’abilità per usare la magia, la maggioranza delle persone non la usa, perché non sanno niente su di essa e non hanno avuto un allenamento. Due, la difficoltà che la maggioranza delle persone incontra quando prova a lanciare un incantesimo è una difficoltà mentale, che non ha nulla a che fare con la quantità di energia richiesta dall’incantesimo. Angela l’erborista è un abile mago, ma non è considerata molto potente, perché incontra molte difficoltà nel lanciare un incantesimo ( e alcune volte non ci riesce), indipendentemente dall’energia che l’incantesimo richiederà. E’ per questo che aumenta la sua abilità con pozioni e oggetti incantati. Tre, il talento innato di qualcuno può essere migliorato nel tempo con una varietà di metodi: pratica (questo è ridicolmente difficile, ma funziona), diventando un Cavaliere (un’opzione non aperta alla maggior parte della gente), diventando uno Spettro (non la scelta più intelligente, secondo me, ma non ha mai fermato nessuno), e con uno o due trucchi che preferirei tenermi nella manica al momento. E’ a causa di queste difficoltà che la maggior parte delle persone e delle creature (sì, anche gli animali possono usare la magia) tendono a lanciare il loro primo incantesimo in condizioni estreme, come quando Eragon era a Yazuac E una volta che hai lanciato il tuo primo incantesimo, di solito –anche se non sempre- è facile lanciarne altri. Quindi, come potete vedere, ci sono diversi motivi per cui Roran non potrebbe usare la magia. Ciò non vuol dire che non potrebbe se fosse stato spinto abbastanza o se avesse la giusta istruzione, ma fino a quando non impara a trovare quel luogo piccolo nella parte posteriore della sua mente e a raggiungere e a sentire tramite questo il flusso di energia all’interno del suo corpo, non potrà mai sollevare il sassolino. In definitiva è una questione di talento, disciplina, desiderio e, se possibile, la conoscenza dell’Antica Lingua, anche se questo non è un prerequisito per lanciare un incantesimo.
(Come nota a margine, poiché la maggior parte delle persone pensa che sia necessaria l’Antica Lingua per lanciare un incantesimo, se non la sa, non ha mai tentato di fare magie. Questo limita di per sé il numero di maghi di successo in Alagaesia).
Lo so, è complicato, ma tutti questi fattori mi danno maghi più o meno potenti, che sono utili ai fini della narrazione.

Spettri. Finora ci sono stati solo due Spettri nel Ciclo dell’Eredità, Durza e Varaug. Ho notato che entrambi erano maschi Umani e mi stavo chiedendo se qualcuno dei precedenti Spettri era qualcos’altro rispetto a un maschio Umano. Ancora più importante, è possibile per una donna umana, o ad entrambi i sessi di Nani, Elfi e/o Urgali diventare Spettri?

Christopher Paolini: Questo è accennato nel Quarto Libro, ma la risposta breve è che gli spiriti possono possedere il corpo di ogni creatura, umana o no.

Di tutti i guerrieri Urgali (o clan) che esistono in Alagaesia, quanti (o quale percentuale) sono attualmente alleati ai Varden?

Christopher Paolini: La stragrande maggioranza di essi sono ora alleati dei Varden. Ci sono ancora alcuni clan che rifiutano di “lavorare” con i loro ancestrali nemici, ma tutto il resto –che vuole vendetta su Galbatorix- si è riunito sotto Nar Garzhvog.

E’ mai successo che un drago si schiudesse per qualcuno che non voleva diventare Cavaliere?

Christopher Paolini: Sì, ed è stata una storia troppo infelice.

Quando i maghi immagazzinano l’energia in un oggetto (come le spade dei Cavalieri o altra gemme) c’è qualcosa che impedisce ad altri maghi di usare quell’energia contro il suo possessore?

Christopher Paolini: Le Spade dei Cavalieri hanno tutte una serie di incantesimi di protezione che impediscono che accadano questo tipo di cose, come fa Aren, l’anello di Brom. Tuttavia la maggior parte degli oggetti non sono protetti così.

Quanti anni aveva Brom quando morì?

Christopher Paolini: Circa 120. Non ho bisogno di lavorare sul numero esatto, anche se la cifra sarebbe diversa di 5-10 anni.

Chi erano i tre combattenti che potrebbero sconfiggere Brom, che lui ha menzionato in “Eragon” quando Eragon lo ha battuto mentre combattevano vicino a Dras-Leona?

Christopher Paolini: Quella è una storia che ho intenzione di raccontare un’altra volta. Tuttavia tenete presente che Brom stava esagerando un po’. Ci sono state certamente più di tre persone che potevano sconfiggerlo quando era ancora un giovane che imparava l’uso della spada. E’ solo dopo la caduta dei Cavalieri che è diventato così formidabile com’era.

Quando Arya e Eragon stavano tornando dai Varden dopo che Eragon aveva lasciato l’Helgrind, un soldato disse: “A meno che non stiamo cercando proprio Murtagh. Hai sentito ance tu cosa ha detto il figlio di Morzan” (pag. 162 Brisingr). Cosa ha detto murtagh?

Christopher Paolini: Sapevo che avrebbe attirato l’attenzione della gente… Diciamo solo che ci sono state alcune difficoltà tra Murtagh e Galbatorix di cui non siamo al corrente. Non ancora, almeno.

Nel capitolo “Fra le nuvole” (pag.642), in Brisingr, Eragon e Saphira si sono fermati sul bordo del lago Fernoth-mérna e Eragon notò le rovine di un castello abbandonato sull’altra riva del lago, da cui ha una sensazione inquietante. L’esatta frase è: “L’edificio abbandonato emenava un’aura cupa e sinistra, come la carcassa putrescente di qualche orrenda bestia.” Perché ebbe quella sensazione su quel castello? Di chi era quel castello?

Christopher Paolini: Era un castello dei nani che fu distrutto nell’era Îdgand, quando Grim Halfstave uccise Regina Forna per il proprio trono di granito sotto Tronjheim. Eragon trovò quel castello inquietante perché sembrava piuttosto inquietante. In realtà ci sono molte rovine nei Monti Beor. I Nani hanno avuto più di qualche guerra tra di loro, per non parlare dei loro antichi conflitti con Draghi, Fanghur, Urgali e i giganteschi orsi e cinghiali che abitano nelle montagne. Un’altra famosa battagli fu l’Assedio di Kvôth, che fu attaccata durante la Guerra del Ferro, che mise Umani contro Nani e Nani contro Nani sulla proprietà delle miniere di ferro ai piedi occidentali dei Monti Beor. Il re Umano al tempo, Re Thedric, ha fatto del suo meglio per evitare spargimento di sangue, grazie alla riunione segreta con il nano Ivaldn nella città di Furnost, ma i suoi sforzi si rivelarono inutili e, alla fine, toccò ai Cavalieri riportare la pace. Solo un po’ di storia tagliata da Brisingr.

 

Precedenti interviste:

 

Mese
Link in italiano
Link in inglese
Maggio 2009
Giugno 2009
Agosto 2009
Novembre 2009
Marzo 2010